IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Garlenda la scuola materna, domani inaugurazione del polo scolastico

[thumb:9123:l]Garlenda. Giornata storica per il Comune e la comunità garlendina domani, domenica 14 settembre. Alle ore 10:00, alla presenza delle autorità cittadine, sarà inaugurata la nuova scuola dell’infanzia ed il refettorio scolastico, nell’ambito dell’ampliamento del polo scolastico comunale.

Per la prima volta Garlenda avrà il suo asilo comunale: un’opera attesa da molte coppie e famiglie dell’intero comprensorio ingauno, perseguita con forte volontà dall’amministrazione guidata dal sindaco Giuliano Miele.
I lavori sono terminati dopo un lungo iter, approdato anche in Tribunale, a seguito delle irregolarità strutturali evidenziate nella precedente costruzione del 1997 e che aveva costretto il Comune a trasferire le scuole al castello Costa del Carretto.

La nuova struttura potrà ospitare fino a 75 bambini della scuola dell’obbligo e 28-30 della scuola materna.

Nei progetti dell’amministrazione è previsto un ulteriore ampliamento del plesso scolastico che consenta l’istituzione della sezione primavera per i bambini al di sotto dei tre anni e che comprenda anche le cucine per la confezione dei pasti direttamente presso la scuola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da iena

    Ormai siamo abituati i proclami del Sindaco Miele. Domani si inaugura l’ampliamento della scuola.

    E’ una vicenda che grida allo scandalo è noto infatti che si è scoperto che il plesso non fosse a norma di Legge. Scoperta che ha fatto ritardare i lavori di ampliamento. I bambini sono stati un anno nel castello per colpa di qualche amministratore incapace. Miele ci dovrebbe dire quanto è costato in più a Garlenda questa superficialità. Quanto è costato trasformare il castello in scuola, quanto aver trasformato le opere parrocchiali in asilo? Quanto in avvocati? periti? ecc.

    Perchè il Sindaco Miele non ha ancora fatto una bella denuncia penale contro chi ha fatto questo danno? Perchè non ha attivato ancora la corte dei conti contro la superficialità aministrativa?
    Perchè non ha fatto causa a chi il progetto non a norma lo ha approvato? e contro i progettsiti direttori dei lavori ecc.? Forse perchè i protagonisti di questa vicenda appartegono al sistema di potere che elezione dopo elezioni impone a garlenda i propri amministratori? In ultimo quelli importati?

    p.s. il rinforzo delle strutture è una presa in giro speriamo che i cittadini di Garlenda abbiano seguito i lavori.