IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Under 14 maschile: battuta due volte la Virtus Genova, il Basket Cairo va in semifinale

Gialloblù vittoriosi 75-61 sul campo di casa e 55-81 in trasferta

Cairo Montenotte. L’Under 14 maschile del Basket Cairo approda in semifinale. I gialloblù hanno battuto, sia all’andata che al ritorno, la Virtus Genova. Ecco com’è andata la doppia sfida, nel resoconto redatto dalla società valbormidese.

Under 14 maschile
Vittoria difficile nella prima gara dei quarti
Basket Cairo – Virtus Genova 75-61

Cominciano i playoff per la compagine del Under 14 del Basket Cairo, che essendosi qualificata al primo posto della regular season affronta la quarta classificata dell’altro girone, appunto la Virtus Genova. L’inizio della gara è nervoso, finalmente il livello del gioco è molto più alto, e i ragazzi cairesi forse non si aspettavano di affrontare un avversario, che li mette in difficoltà anche nella fase difensiva.

I primi ostacoli, per la squadra di casa, arrivano nella fase realizzativa, nessuno riesce a creare un vantaggio che porti ad una soluzione realizzativa semplice, e i canestri segnati sono sempre un po’ forzati. La difesa, di fronte ad un avversario che ha qualità e idee, è decisamente sotto le aspettative, troppo spesso i nostri giocatori si fanno battere in uno contro uno, e lasciano canestri facili agli avversari. Il primo quarto si chiude sul 14 a 17 per gli ospiti, lasciando un po’ scioccati i ragazzi cairesi, che fino ad ora non hanno mai trovato una tale resistenza. Nel secondo tempo anche grazie a qualche innesto dalla panchina, al difesa migliora quel tanto che basta a portare un po’ più di equilibrio nel gioco d’attacco cairese, che realizza con più continuità. Anche se la tenacia degli avversari non smette di creare problemi alla difesa, e anche con molti rimbalzi in attacco i genovesi rimangono in partita. Il parziale è di 20 a 14 e il risultato all’intervallo è di 34 a 31 per Cairo.

Dopo l’intervallo lungo le cose non cambiano, Cairo impegnato in difesa senza grossi risultati, spesso con amnesie e errori banali, solo l’uscita di alcuni giocatori ospiti per problemi di falli riescono a contenere l’attacco genovese che nel terzo quarto realizza solo 12 punti subendone 19 da un Cairo che in attacco riesce solo a tratti ad incidere. Il risultato sul tabellone segna comunque più dieci (53 a 43).

L’ultimo quarto è quello che determina chi vince e chi perde, e cominciarlo con un bottino di 10 punti è sicuramente meglio, in campo l’andamento della gara è sempre più o meno lo stesso, con Cairo che cerca di creare gioco ma a volte si infrange su una difesa attenta, e una difesa che a volte segna il passo per banali errori. Comunque qualche palla rubata in più, che genera contropiedi, e una migliore prestanza fisica, porta i ragazzi cairesi ad affermarsi anche nel quarto parziale (22 a 18) chiudendo la gara sul 75 a 61. Risultato che non rispecchia appieno l’andamento della gara, dove gli avversari hanno dimostrato più di molte altre squadre affrontate, di rimanere sempre in partita, e controbattere colpo su colpo ai cairesi.

Per la gara di ritorno in esterna del 27 aprile, ci sarà sicuramente da migliorare la difesa sulla palla, decisamente deficitaria in questa partita, e essere più concreti in attacco con meno schemi e più grinta, di quella messa in campo oggi. Ci si prende comunque una giusta vittoria in gara 1 con un avversario con il quale bisogna stare attenti, ma che ci è sembrato di un livello un poco inferiore al Basket Cairo.

Parziali: 14-17; 20-14; 19-12; 22-18.
Tabellino: Coratella 2, Diana 14, Servetto, Di Roberto 15, Pirotti 35, Benearrivato, Bagnasco, Giordano, Marenco, Rolando 9.

Under 14 maschile
Gara 2 è del Basket Cairo: si vola in semifinale
Virtus Genova – Basket Cairo 55-81

Dopo la vittoria, con non troppe sicurezze, e una prestazione non convincente almeno nella fase difensiva, il Basket Cairo va in trasferta a Genova per affrontare, tra le mura amiche, gara 2 contro la Virtus. Sulla carta la gara potrebbe essere molto insidiosa e difficile, ma l’approccio dei ragazzi Cairesi è molto diverso da quello di gara 1. Sanno, che se vogliono vincere, devono fare una gara molto attenta nella metà campo difensiva ed è quello che fanno con una difesa molto chiusa, che concede magari qualche tiro da fuori, ma che è molto flottata, e aiuta sulle penetrazioni centrale, che tento male ci hanno fatto all’andata. Anche se l’inizio non è confortante, perché si subiscono appunto un paio di penetrazioni centrali, Cairo reagisce subito, e aumenta l’aggressività chiudendo gli spazi, si vedono i primi contropiedi da palla recuperata tipici del gioco di Cairo. Il primo quarto si chiude sull’11 a 17, con i padroni di casa che non trovano rimedi alla difesa cairese.

Secondo quarto fotocopia del primo con i genovesi che rimangano attaccati alla partita solo grazie a qualche sporadica tripla, e a qualche rimbalzo in attacco sul quale la difesa di Cairo è un po’ disattenta. In questa frazione si cominciano a vedere alcune grandi giocate di Diana, che anche nelle situazioni più difficili riesce sempre a segnare. Il parziale di 16 a 22 porta il vantaggio cairese a più 12. Bottino di rilievo ma certo non risolutivo.

Terzo quarto con Cairo che spinge ancora di più sull’acceleratore e chiude sempre di più le maglie in difesa, i rimbalzi di Di Roberto e Pirotti non danno la possibilità di seconde occasioni ai padroni di casa, per cui il divario a favore di Cairo aumenta fino ai 24 punti (37-61). Sembra fatta è difficile che gli avversari recuperino uno svantaggio così largo in un solo quarto, ma i giovani cairesi non si distraggono, e continuano a controllare il ritmo della gara fatto di difese e contropiedi, poi contro la difesa schierata spesso è Diana a cavare le castagne dal fuoco, dominando il diretto difensore, e realizzando a ripetizione.

Alla fine Cairo vince meritatamente e inopinatamente 55 a 81, sfoderando fuori casa una prestazione migliore di quella fatta registrare in casa. Due note importanti, la scelta di coach Pedrini che ha dato grandi frutti, inserendo una difesa molto chiusa in area, e una prestazione sontuosa di Diana, che mantiene sempre il controllo del ritmo e dimostra un’ottima vena realizzativa. Se proprio si vuole trovare una nota negativa, si può dire che Rolando, punito oltre modo dagli arbitri esce troppo presto per problemi di falli e poi, forse lasciato troppo a riposare, non riesce più a rientrare in partita, prima mentalmente che altro. La squadra da comunque dimostrazione di essere coesa e pronta nelle sfide che contano.

Parziali: 11-17; 16-22; 10-22; 18-20.
Tabellino: Coratella 2, Diana 26, Servetto, Di Roberto 21, Pirotti 27, Bagnasco, Giordano 4, Marenco, Rolando 1.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.