Albissola Marina, Giornate di Primavera con i "Ciceroni" del FAI alla scoperta della Cappella Faraggiana - Il Vostro Giornale
sabato
15
Maggio
domenica
16
Maggio

Albissola Marina, Giornate di Primavera con i “Ciceroni” del FAI alla scoperta della Cappella Faraggiana

sabato
15
Maggio
domenica
16
Maggio
Cappella della Misericordia Villa Faraggiana

Sabato 15 e domenica 15 maggio si terrà la ventinovesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, dal 1993 le più importanti dedicate al nostro patrimonio culturale. Per il Fondo Ambiente Italiano è il primo grande evento nazionale dedicato all’arte, alla storia, alla cultura e alla natura organizzato dopo il lockdown per il Covid-19. Dopo questi mesi difficili la manifestazione torna a coinvolgere gli italiani nell’entusiasmante scoperta delle bellezze che ci circondano, di cui molte poco conosciute o accessibili in via eccezionale.

Ad Albissola Marina la mattina dalle ore 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 18 sarà visitabile Villa Faraggiana con una speciale perla: il percorso “La Madonna tra devozione e propaganda”, un “viaggio” esclusivo all’interno della Cappella Faraggiana. Il luogo di culto si trova nell’ala di levante dell’antica dimora: essendone parte ha seguito le sue varie fasi storiche dal XVIII secolo ad oggi, passando per le proprietà Durazzo, Faraggiana e del Comune di Novara.

Caratteristica è la sua architettura, che ricorda quella dei teatri privati che proprio nel XVIII secolo ebbero grande sviluppo anche nella vicina Savona. Protagonista è però la Vergine Maria, l’unica vera “regina” della Repubblica di Genova, in particolare la Madonna della Misericordia, apparsa nella valle del Santuario di Savona nella prima metà del XVI secolo e da subito fonte di una vasta e sentita devozione. Sopra l’altare, adornato da reliquiari lignei, la raffigurazione dell’evento miracoloso del pittore savonese Giovanni Agostino Ratti, datato 1736. Completano la maestosa ambientazione alcuni arredi e suppellettili sacri risalenti al XVIII e XIX secolo.

L’apertura prevede una visita guidata con un taglio incentrato soprattutto sul legame tra potere e religione. Quanto l’immagine della Madonna apparsa a Savona dopo la cruenta conquista di Genova venne sfruttata a proprio favore dalla Repubblica per legittimarsi? Quale rapporto intercorreva tra la materialistica classe dirigente della Repubblica, votata tutta al commercio e all’accrescimento del proprio potere economico, e la vita religiosa e spirituale del tempo? Tra ipocrisia, sfoggio di ricchezza e mondanità, la Cappella di Nostra Signora della Misericordia racconta di un mondo in cui il timor di Dio era spesso accompagnato da un sapiente senso degli affari.

“Questa edizione è un piccolo ‘miracolo’ che ci rende orgogliosi e un prezioso regalo che la nostra fondazione offre agli italiani – dichiarano gli organizzatori – Parteciparvi potrà contribuire a ridare ai cittadini speranza e fiducia nel futuro, riavvicinandoli, dopo una lunga lontananza forzata, ai beni storici, artistici e naturalistici del nostro Paese, che dal 1975 ci impegniamo ogni giorno a tutelare, salvaguardare e valorizzare con grande slancio e senso di responsabilità, per sempre e per tutti. Chi decide di partecipare contribuirà ad aiutare la fondazione in un momento delicato a portare avanti la sua missione e compiere tanti altri ‘miracoli’ di cui essere orgogliosi”.

La delegazione savonese del FAI dedica l’edizione di quest’anno alla memoria della professoressa Flavia Folco, recentemente scomparsa, la quale “ha dato grande impulso e ispirazione a tutto il gruppo con lo spirito nobile di una grande signora e soprattutto il carisma di un mecenate – spiegano i volontari – Queste Giornate saranno in sua memoria perché il presente e il futuro non vogliono dimenticare il passato”.

I posti disponibili sono limitati e la prenotazione è obbligatoria fino ad esaurimento posti ed entro la mezzanotte del giorno precedente la visita. Per prenotarsi e prendere parte all’iniziativa è richiesto un contributo minimo di 3 €. Chi lo vorrà potrà sostenere ulteriormente il FAI con contributi di importo maggiore oppure attraverso l’iscrizione annuale sottoscrivibile online, sul posto in occasione dell’evento o con l’invio di un sms solidale al numero 45586, attivo dal 6 al 23 maggio.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.