IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Albenga al cinema: in un libro l’amicizia tra l’ingauno Rocchino e Leonardo Pieraccioni

“Ci vorrebbe un bel titolo” è stato scritto a quattro mani con Gloria Vignola. L'attore: "Una bella storia"

Albenga. “Una bella storia. È la storia di tutti i fan veri che poi sconfinano nell’amicizia”. È con queste parole, tra le altre, che l’attore Leonardo Pieraccioni, nella prefazione, ha descritto “Ci vorrebbe un bel titolo”, libro dell’albenganese Michele Rocchino. 

Scritto a quattro mani con Gloria Vignola, da oggi è acquistabile online sulla piattaforma Amazon. È la storia di un’amicizia, tra l’ingauno e l’attore toscano: un viaggio lungo 20 anni, che parte proprio dal loro primo incontro.

Una storia ricca di aneddoti e racconti, definiti “genuini” dallo stesso Pieraccioni, che ha aggiunto: “Pensavo di leggerne solo qualche pagine e invece… è ganzo. Mi ha fatto ricordare un sacco di cose”.

E l’uscita del libro è stata “salutata” con entusiasmo dallo stesso artista toscano anche sulle sue pagine social, dove ha svelato un dettaglio curioso relativo proprio al titolo dell’opera, con un tocco della sua immancabile ironia.

“Con Michele Rocchino, – ha scritto Pieraccioni, – ci siamo conosciuti sul set del ‘Mio West’. Partì da Albenga, senza sapere di preciso dove fosse Campocatino in Garfagnana, solo perchè voleva conoscermi. Poi non ci siamo più persi di vista. Il giovanottone ha scritto un libro davvero molto divertente su tutti i nostri incontri dal 1998 ad oggi”. 

“Su Amazon trovate l’Opera: lui spera di venderne così tanti da poter cambiare la macchina che è intorno ai 189 mila chilometri. Io dico che se solo riuscisse a cambiare mezzo cofano sarebbe un gran successo! Ah, un giorno mi chiese: ‘Che titolo gli metto?’ e io: ‘Eh, boh… ci vorrebbe un bel titolo’”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.