IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Operazione “Mare Sicuro”, controlli a tappeto della Guardia Costiera anche per il distanziamento

Vigilanza sulle attività balneari e diportistiche, oltre che sulla filiera ittica

Liguria. Fino al prossimo 13 settembre la Guardia costiera sarà ancora una volta impegnata nell’operazione “Mare Sicuro”, con controlli e vigilanza sulle attività balneari e diportistiche allo scopo di consentire una serena e sicura estate 2020.

Giunta alla 29^ edizione, l’operazione “Mare Sicuro 2020” esprime la tradizionale vocazione della Guardia costiera a garantire la sicurezza della navigazione e la salvaguardia di bagnanti, diportisti e subacquei: 20 mezzi navali e gli elicotteri della base aerea di Sarzana saranno impiegati lungo le coste della Liguria (e sul Lago Maggiore) per vigilare sul regolare svolgimento delle attività ludiche, ricreative e commerciali, nonché tutelare l’ecosistema marino e lacustre.

L’inosservanza di elementari norme di sicurezza o comportamenti legati a scorrette consuetudini è spesso causa di incidenti che possono rivelarsi anche molto gravi. La diffusa presenza, in mare e lungo le coste ha, quindi, lo scopo di scoraggiare tali condotte e intervenire tempestivamente nei casi di emergenza. Per tale ragione, le attività di controllo saranno operate mediante l’impiego congiunto di pattuglie terrestri e mezzi nautici, così assicurando un’efficace copertura del territorio e la massima tempestività d’intervento.

Importante sarà anche la sinergia con le amministrazioni comunali rivierasche per molteplici ambiti di interazione e, con particolare riferimento, per la sicurezza delle spiagge di libero accesso, l’implementazione dei presidi di sicurezza balneare e l’istallazione della cartellonistica informativa.

Considerata, inoltre, la necessità di garantire misure di distanziamento sociale secondo le normative vigenti, i militari della Guardia costiera quest’anno saranno anche impegnati a sensibilizzare operatori e utenti del settore balneare in merito alle più attuali disposizioni in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica.

Non meno importante è l’intensificazione dei controlli sulla filiera ittica: il prodotto italiano, bene primario per qualità e quantità, continuerà ad essere costantemente monitorato, controllato e garantito. La Guardia Costiera, con Mare Sicuro 2020, si impegna, infatti, anche ad assicurare la gestione sostenibile della risorsa ittica, il controllo della filiera di commercializzazione del pescato e la tutela del consumatore.

L’impegno rafforzato della Guardia Costiera mira così ad assicurare rapidi interventi di soccorso in favore di bagnanti, diportisti e subacquei e a garantire controlli più intensi su tutte le attività svolte in mare, per prevenire condotte illecite, pericolose per le persone, per il patrimonio ambientale, per l’ecosistema marino e per le risorse ittiche.

Per segnalare necessità in mare si ricorda che è possibile chiamare il Numero Unico di Emergenza 112 ovvero il Numero Blu 1530 della Guardia costiera, entrambi gratuiti e sempre attivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.