IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

De Fezza: “La candidatura di Bianco incompatibile con suo ricorso al Tar”

Toirano. “Il candidato sindaco Roberto Bianco ha in ballo un ricorso al Tar contro il Comune di Toirano. Questa ‘lite’ pendente rende incompatibile la sua candidatura, che in consiglio comunale non potrà essere eletto né sindaco né eventualmente capogruppo di minoranza”. E’ questa la “bomba” che il candidato sindaco di “Toirano Continua” Giuseppe De Fezza sgancia a due giorni dalle elezioni per il rinnovo dell’amministrazione comunale della cittadina della Val Varatella. Il piano di governo di “Toirano Continua” prevede la realizzazione di diverse opere già finanziate: “Voglio ricordare che lasciamo nelle casse del Comune di Toirano un avanzo di amministrazione di 260 mila euro, che è un dato importantissimo considerando il momento di deficit economico che stanno vivendo tutti i Comuni; a queste risorse va aggiunto il milione di euro di opere pubbliche già approvate, con interventi in tutte le borgate del paese: dal restyling della piazza di Barescione agli interventi di sistemazione della Certosa con la realizzazione di nuovi posti auto alla costruzione della strada di collegamento tra via Maccagne e la zona artigianale (che sarà frutto dell’accordo stipulato all’interno del concordato fallimentare con il soggetto attuatore del nuovo centro commerciale, accordo che ha portato al Comune il 92 per cento della cifra pattuita e la realizzazione della strada)”. E proprio quest’opera, secondo De Fezza, potrebbe penalizzare la corsa elettorale di Roberto Bianco: “A questa amministrazione sono state fatte accuse – spiega – Ma i cittadini devono prendere coscienza del fatto che chi si presenta come alternativa di governo non ha neanche cognizione di quanto è stato fatto in questi cinque anni. Gli unici rallentamenti alla realizzazione di questo tronco viario sono stati il concordato fallimentare e, non ultimo, un episodio abbastanza grave: un ricorso al Tar in cui vengono richiamati gli interessi personali proprio del candidato sindaco Roberto Bianco. Con questa ‘lite amministrativa’ con il Comune si vuole impugnare il nostro concordato. Sicuramente la parte opponente non ha gli elementi per affrontare e vincere un ricorso, quindi la strada si farà. Ma questo ricorso rende incompatibile la candidatura di Roberto Bianco. In consiglio comunale non potrà essere eletto né sindaco né, eventualmente, capogruppo di minoranza. Si tratta di un episodio grave, che evidenzia come da parte dell’altra lista non si conoscano neanche i meccanismi amministrativi”.

Mostra tutto il testo Nascondi