IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Case vacanze, un codice identificativo contro abusivismo e concorrenza sleale

Savona. Un codice identificativo per le strutture extra-alberghiere in grado di arginare il fenomeno dell’abusivismo e della concorrenza sleale nel mercato turistico. E’ la richiesta avanzata oggi dagli albergatori savonese all’assessore regionale Gianni Berrino, pronto a sperimentare la proposta e fare da apripista anche a livello nazionale. “Abbiamo indicato una contromisura semplice e indolore per modificare la legge regionale del settore – afferma il presidente provinciale degli albergatori savonesi (UPA) Angelo Berlangieri -. L’esistenza di un codice identificativo consente di regolare case vacanze e alloggi affittati ad uso turistico e che deve essere inserito nei portali di prenotazione, come Airbnb o Booking, un codice obbligatorio per l’ospitalità extra-alberghiera e per quanti fanno alloggiare i turisti sul nostro territorio”. L’idea è quella di far inserire nei portali web, al momento dell’iscrizione e della presentazione dell’alloggio in affitto, un codice identificativo ricevuto dalla Regione, quindi una autorizzazione certificata. “Questa misura potrà bloccare un abusivismo dilagante e anche arginare episodi di vere e proprie truffe ai nostri ospiti che certo non aiutano ad una immagine positiva dell’accoglienza sul nostro territorio” aggiunge ancora Berlangieri.

Mostra tutto il testo Nascondi

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.