IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un 2017 dai due volti per il campus di Savona: dalla crisi di Spes allo Smart Energy Building

Dopo un inizio preoccupante, gli ultimi mesi dell'anno sono stati alquanto soddisfacenti

Più informazioni su

Il campus universitario di Savona saluta il 2017 ed è pronto ad abbracciare il 2018 appena iniziato con un bilancio tutto sommato positivo. I dati incoraggianti relativi agli iscritti e la costruzione della “Smart Energy Building”, palazzina simbolo di avanguardia tecnologica ed energetica, hanno contribuito a rendere più dolce un anno dai due volti, e fanno ben sperare per quello che verrà.

Non si era aperto nel migliore dei modi il 2017 al campus di Legino. La notizia trapelata a gennaio scorso della crisi di SPES, società che gestisce l’intera struttura, ha rischiato di compromettere l’organizzazione interna e la possibilità che si potesse arrivare ad una decisione drastica non era così remota.

Immediato l’intervento dell’Università di Genova e dei maggiori enti cittadini tra cui Comune, Camera di commercio e Unione degli industriali per normalizzare la situazione, cosa che poi è avvenuta nei giorni successivi.

La prima buona notizia degna di nota arriva a novembre e sono i dati relativi alle iscrizioni al nuovo anno Accademico: 1.893 studenti che hanno scelto l’offerta formativa del campus, 8% in più del 2016. Dato ancora più significativo è quello che riguarda i nuovi iscritti, le cosiddette “matricole”, che sono diventate 465 facendo registrare un +16% rispetto all’anno passato.

A dicembre è stato inaugurato lo “Smart Energy Building”, la prima struttura completamente autosufficiente dal punto di vista energetico non connesso a nessuna rete pubblica. L’evento ha avuto come ospiti, tra gli altri, il ministro della Difesa Roberta Pinotti e la Presidente di Enel Patrizia Grieco. Questo progetto, il primo realizzato in tutta Italia, ha dato a Savona e al campus universitario un importante visibilità sia a livello accademico che a livello istituzionale ribaltando decisamente le sorti di un 2017 iniziato non nel migliore dei modi ma finito in crescendo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.