IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Speranze, super sfide e obiettivi: tornano il grande tennis e le coppe europee

Come ogni anno anche questo febbraio sono tornate la Champions e l’Europa League, questo mentre in Australia sta volgendo al termine l’Australian Open

Oltre confine. Sono ormai sei le squadre italiane rimaste a rappresentare il nostro paese in Europa: Atalanta, Lazio e Juventus in Champions, Milan, Napoli e Roma in Europa League. Formazioni capaci e pronte a disputare le prime fasi ad eliminazione diretta delle competizioni Uefa più prestigiose, chiamate inoltre a prodigarsi per tentare di arrivare il più lontano possibile.

Gli avversari però, almeno per Lazio e Atalanta, appaiono ostici. La Dea, sorpresa assoluta anche in ambito europeo, affronterà il Real Madrid, compagine determinata per tentare di riscattare la delusione derivata dalle eliminazioni agli ottavi dei precedenti anni. Sfida ostica quindi per la squadra di Gasperini, la quale punta comunque a raggiungere i quarti per il secondo anno di fila. In tutto questo va però anche considerata la partenza del Papu Gomez: quanto mancherà agli orobici il loro ex capitano e punto di riferimento? L’appuntamento per scoprirlo è fissato a settimana prossima.

La stessa sorte (se non peggiore) è capitata alla Lazio: la formazione biancoceleste dovrà dunque ricorrere ad uno sforzo davvero notevole per tentare di approdare agli ottavi. Inzaghi ed i suoi dovranno infatti affrontare la corazzata Bayern Monaco, fresca dei titoli di campione d’Europa e del Mondo. Siamo comunque certi che la squadra della Capitale proverà in ogni modo ad arginare lo strapotere dei tedeschi, puntando anche sulle individualità di spicco di cui dispone come quelle di Immobile e Luis Alberto. Nonostante questo, l’impresa rimane ardua.

Speranze, super sfide e obiettivi: tornano il grande tennis e le coppe europee

Sorteggio relativamente “facile” invece capitato alla Juventus allenata da Andrea Pirlo, la quale dovrà fronteggiare la formazione lusitana del Porto. I bianconeri non dovrebbero avere particolari problemi a superare il turno (salvo sorprese come nel caso dell’anno scorso), anche se sarà sicuramente necessario intervenire sugli evidenti limiti palesati allo stadio Do Dragão ieri sera.

Sul fronte Europa League invece il Milan affronterà i serbi della Stella Rossa. Una trasferta sicuramente insidiosa ed una formazione solida, anche se nonostante questo i rossoneri non dovrebbero avere particolari problemi a superare il turno.

Sorteggio maggiormente difficoltoso invece per il Napoli, con i partenopei che dovranno affrontare la giovane e talentuosa formazione del Granada. La squadra di Gattuso dovrà approcciare la sfida con concentrazione e consapevolezza per portare a casa il risultato, caratteristiche spesso venute a mancare durante questa particolare stagione. Nonostante questo la società di Aurelio De Laurentiis sembra avere tutte le carte in regola per poter ambire agli ottavi di finale.

Infine per la Roma l’urna di Nyon ha riservato la formazione portoghese del Braga che, pur presentando varie individualità di spicco (tra cui il brasiliano Galeno), non sembra destinata a creare problemi insormontabili.

Vale la pena ricordare però che questi pronostici sono basati sulla carta e che quindi non tengono conto dei fattori del campo. Solo il trascorrere del tempo ci potrà quindi rivelare il destino delle italiane in Europa. Voi che ne pensate? Riusciranno le nostre squadre a tener fede ai rispettivi pronostici? Ditecelo nei commenti!

Speranze, super sfide e obiettivi: tornano il grande tennis e le coppe europee

Grande tennis. Anno nuovo, soliti tornei. La pandemia ha sicuramente modificato la loro cornice, ma il fascino, lo spettacolo ed il prestigio delle competizioni del calendario sembra essere riuscito a rimanere immutato.

Dopo l’iniziale periodo di quarantena e le paure dovute ad alcune positività, è finalmente iniziato il primo Grande Slam della stagione, quell’Australian Open tanto agognato e adesso protagonista di sfide ed incroci ad alto tasso di spettacolarità.

L’incredibile eliminazione di Nadal, la favola del russo Karatsev e il percorso netto del solito Novak Djokovic: come al solito sono stati diversi i motivi di interesse per questo torneo, blindato a causa del Covid ma appassionante come di consueto.

Probabilmente a questo punto vi starete chiedendo quale sia stato però il percorso degli italiani in questo inizio di stagione. Gli ottavi di finale raggiunti sia da Matteo Berrettini che da Fabio Fognini confermano (sempre che ce ne fosse stato bisogno) l’ottimo livello raggiunto dal nostro movimento, ancora incapace però di mantenersi costante.

Certo non era facile affrontare Rafa Nadal per il ligure, così come non si poteva certamente chiedere al romano di disputare un match da infortunato. L’impressione però è sempre quella che manchi di qualcosa, forse proprio quello step il quale potrebbe permettere ai nostri atleti di emergere in maniera definitiva.

Speranze, super sfide e obiettivi: tornano il grande tennis e le coppe europee

Chissà che questo tipo guizzo non possa arrivare da Yannik Sinner, tennista altoatesino il quale, a 19 anni, vanta già due titoli Atp 250 in bacheca. La pressione non sembra spaventarlo e l’impressione è quella che l’azzurrino possa presto consacrarsi in maniera definitiva.

La vittoria a Melbourne ne è l’ennesima conferma, anche se dispiace che proprio quel percorso non gli abbia permesso di arrivare riposato quanto avrebbe voluto al primo turno proprio dell’Australian Open, torneo dal quale è stato estromesso in maniera prematura.

Quello che conterà adesso sarà però concentrarsi sul futuro, il quale appare davvero radioso per la nuova rivelazione del nostro movimento tennistico. Questo con un occhio ancora rivolto verso Melbourne, visto che domenica verrà disputata la finale del torneo australiano più atteso.

Sarà ancora Djokovic a trionfare oppure uno tra Tsitsipas e Medvedev riuscirà a strappargli lo scettro? Lasciamo a voi lo spazio per i commenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.