IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sognando X Factor foto

Intervista alle 4Calamano, quattro giovani sorelle di Varazze, che amano la musica e cantano insieme, sperando di raggiungere palcoscenici importanti

Più informazioni su

Sono quattro sorelle di Varazze, amano cantare e la musica, sono giovanissime ma piene di talento. È proprio da questa passione che deriva il loro sogno nel cassetto: sfondare nel mondo della musica. Le abbiamo intervistate per voi, per conoscerle un po’ meglio.

Ciao ragazze, parlateci un po’ di voi e di come è nata la vostra passione…

Dana: “Ciao io sono Dana e ho 12 anni”

Maya: “Io sono Maya e ho 16 anni”

Jade: “Io Jade e ho 17 anni”

Lara: “Io Lara, la più grande, 20 anni. Siamo tutte sorelle che amano la musica ma soprattutto cantare. Sicuramente la nostra peculiarità è il fatto di essere tutte ragazze, una caratteristica notata e rimarcata subito da tutti. In particolare viene sottolineata l’alta componente femminile nella famiglia, rincuorando il mio povero papà, unico rappresentante maschio. Questa passione è nata in modo naturale e in maniera abbastanza bizzarra: siccome da piccola non dormivo mai, mia mamma fece realizzare un cd di ninne nanne nella speranza che riuscissero a farmi addormentare. Il suo tentativo fu vano ma sicuramente contribuì a farmi approcciare al canto, visto che da quel momento non ho più smesso. La mia voce intonava le canzoni dei cartoni animati e le colonne sonore dei programmi tv da me preferiti, prima da sola, poi man mano che la famiglia cresceva con Jade, Maya e Dana, accompagnata dalle mie sorelline. Siccome all’epoca non disponevamo ancora di un computer in casa, per ottenere i testi completi delle canzoni dovevamo metterci in salotto e stoppare di continuo le cassette e i cd con le colonne sonore di cartoni o telefilm per appuntare le parole sul nostro quadernino della musica. L’ambiente preferito dove esibirci era sicuramente l’automobile, soprattutto durante i lunghi viaggi di trasferimento per il Trentino, dove passavamo le vacanze in famiglia: iniziava la prima voce, alla quale poi si aggiungevano la seconda, la terza e la quarta, ci divertivamo davvero tanto. Papà, talmente stufo di sentirci cantare, fece montare in macchina una piccola tv dotata di quattro cuffie, con l’intento (poco riuscito) di farci stare un po’ in silenzio e godersi il viaggio.

Jade: “Poi è avvenuto l’incontro fondamentale con la nostra maestra Valeria Bruzzone, che ha permesso di trasformare la nostra passione in qualcosa di serio e concreto. Così abbiamo iniziato a studiare la materia musicale nel vero senso della parola, a prendere coscienza dei suoni, delle note che cantavamo, delle potenzialità delle nostre voci, tutte diverse l’una dall’altra e caratterizzate ognuna da particolari sfumature, ma che, amalgamate insieme, formano un qualcosa di completo e riconoscibile.”

Oltre ad aver studiato musica avete già realizzato o pubblicato qualcosa prodotto da voi?

Lara: “Io, essendo la più grande, ho iniziato per prima a registrare in studio cover di canzoni note, girando dei video specifici da accompagnare alle canzoni. Così qualche anno fa ho creato il canale youtube “Lara Calamano” in cui condividevo le mie performance da solista.”

Maya: “Però poi il canale youtube si è trasformato in 4Calamano da quando abbiamo cominciato a registrare tutte e quattro, in coppia oppure al completo. Dapprima ci siamo cimentate con cover di brani celebri, successivamente abbiamo provato e ci siamo divertite a realizzare cover di tipologia “A Cappella”, ovvero senza accompagnamento musicale.”

Dana: “Una voce principale viene accompagnata dalle secondi voci (le armonizzazioni) spontanee; ci alterniamo nei diversi ruoli, ma solitamente io e Maya cantiamo in tonalità più alta rispetto alla principale, mentre Jade più bassa.”

Jade: “Abbiamo realizzato il nostro primo inedito, scritto e cantato da noi, qualche mese fa. Si chiama P. S. (Promessi Sposi) ed è uscita due mesi fa sul canale 4Calamano. Ha subito riscosso apprezzamenti e ha raggiunto quasi le quattro mila visualizzazioni. La canzone è nata quasi per scherzo durante una lezione con la nostra insegnante, un po’ come il tema del brano, il romanzo dei promessi sposi. Infatti, per gioco, scrivevamo dei versi riguardo tale argomento, durante i nostri incontri con la maestra Valeria, ma mano a mano che le parole su carta aumentavano, l’idea ci ha incuriosito e ci è parsa buona. Così abbiamo continuato, cercando di racchiudere il contenuto in una melodia che abbracciasse appieno il nostro genere, fino alla nascita del pezzo. La storia di Manzoni ci ha sempre affascinate, in controtendenza rispetto alla maggior parte dei ragazzi di oggi, che la reputano noiosa. Per noi è romantica, avventurosa, a tratti buffa, in altri triste, ma alla fine gioiosa, caratterizzata da sentimenti forti, sia buoni che malvagi: un riflesso dell’animo umano a nostro avviso. Il raccontare ciò in una canzone ci sembrava il modo migliore per esprimere queste sensazioni.”

Quali sono i progetti futuri? c’è già qualcosa che bolle in pentola?

Maya: “Sì, non ci fermiamo mai. Oltre a studiare canto in questi anni abbiamo iniziato a praticare l’uso di diversi strumenti. Io, Lara e Dana il pianoforte, Jade la chitarra, mentre Jade e Lara hanno provato anche l’ukulele. In questo momento stiamo lavorando e abbiamo realizzato alcune basi, in particolare proprio io con il piano.”

Jade: “Inoltre Io e Lara abbiamo scritto due testi in italiano e ora tutte insieme stiamo lavorando su un brano in lingua inglese. Uno o due pezzi, sono quasi pronti per uscire”.

Avete pensato e avete intenzione di partecipare a uno dei tanti talent televisivi tipo X Factor?

Lara: “Per quanto riguarda i talent, è da tanto tempo che ci stiamo pensando. Purtroppo Dana è troppo piccola per parteciparvi e quindi bisognerebbe provare ad entrarvi non al completo. Però non escludiamo nulla, anzi, il nostro sogno sarebbe tentare di prendere parte a X Factor, programma a cui siamo molto affezionate.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.