IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’italvolley rosa è ad Alassio, un onore per la nostra provincia; Calcio, ecco a che punto sono le squadre di Serie A foto

Le ragazze di mister Mazzanti si prepareranno per il torneo preolimpico di agosto, mentre le formazioni dei club del nostro campionato stanno iniziando a prendere forma

Più informazioni su

L’italvolley rosa. La nazionale italiana di pallavolo femminile è ad Alassio. No, questo non è un sogno. Da sabato 13 luglio la squadra azzurra guidata da mister Davide Mazzanti si è riunita nella città savonese per sostenere l’ultimo collegiale prima delle qualificazioni per Tokyo 2020 in programma a inizio agosto.

Una presenza di grande spessore quella dell’Italvolley femminile nella nostra provincia. Una fortuna che sicuramente non capita spesso. Sei anni fa l’ultima volta che l’Italia si è allenata nel savonese, sempre ad Alassio. La possibilità quindi di osservare e ammirare non solo la nazionale del nostro paese, ma una delle squadre femminili più forti al mondo. A testimonianza di ciò l’argento mondiale dello scorso ottobre, sconfitta al quinto set contro la Serbia, e il quinto posto della Nations League del mese scorso. Un buon risultato, tuttavia sotto le aspettative dopo un girone da 11 vittorie e 4 sconfitte con cui Egonu e compagne si erano qualificate alle final six della manifestazione.

Uno spettacolo insomma. Per tutti gli appassionati (e non) l’opportunità di vedere alcune delle pallavoliste più forti al mondo. Le nostre ragazze.

Arrivata sabato scorso nella città del muretto, l’Italvolley si è allenata per tutta la settimana al Palasport Ravizza, l’impianto sportivo da due mila posti. In questi giorni invece l’Italia affronterà tre test match, tutti contro la Turchia, squadra che ci ha battuto proprio nell’ultima final six del mese scorso. Le amichevoli si svolgeranno martedì alle ore 19 (vittoria per 3-2 delle azzurre), giovedì alle 20.30 (trasmessa in diretta su Rai Sport) e venerdì alle 16. Partite tutte aperte al pubblico. Martedì pomeriggio si è potuta vedere grande partecipazione: il palazzetto era quasi pieno per ammirare le vice campionesse mondiali. Tutto esaurito per il match di giovedì sera. Ticket acquistabili online sul sito Happyticket e presso i rivenditori la Casa del disco (ad Alassio), l’Olly Sport (a Genova) e il Podio Sport (a Cuneo).

azzurre volley alassio

Grande attesa dunque per vedere le azzurre all’opera. Un test molto importante in vista delle qualificazioni per l’Olimpiade del 2020, che si svolgeranno a Catania nel prossimo fine settimana. Ma altresì per l’Europeo che partirà il 23 agosto, in cui l’Italia avrà i riflettori puntati addosso.

Queste le atlete convocate da Mazzanti: Alessia Orro e Ofelia Malinov (palleggiatrici); Cristina Chirichella, Anna Danesi, Sarah Fahr e Raphaela Folie (centrali); Monica De Gennaro e Beatrice Parrocchiale (liberi); Lucia Bosetti, Elena Pietrini, Indre Sorokaite, Miriam Sylla e Caterina Bosetti (schiacciatrici); Paola Egonu (opposto). Lo zoccolo duro della squadra è rimasto pressoché immutato dagli esaltanti Mondiali dello scorso anno. Un team in cui spicca sicuramente la ventenne Paola Egonu, già stella mondiale della pallavolo femminile.

azzurre volley alassio

Una grande settimana di sport dunque per Alassio e per la nostra provincia. Un evento di carattere sportivo che acquisisce tuttavia una dimensione turistica importante, soprattutto in un periodo vacanziero come quello di metà – fine luglio. Un’opportunità e un’occasione per vivere il grande sport, che produce e alimenta turismo grazie a tutti gli eventi collaterali che ne conseguono. Come la festa di domenica sera in piazza Partigiani o la conferenza stampa di martedì mattina che hanno visto la squadra partecipare.

Tanto entusiasmo e tanta gente hanno accompagnato l’arrivo delle azzurre e gli eventi finora svoltosi. Segno della passione e dell’interesse della popolazione allo sport di altissimo livello. Sport che genera turismo e fa marciare l’economia. Un segnale che dovrebbe “svegliare” le autorità locali della nostra provincia. La gente di Savona ha voglia di grande sport e attende altri eventi e manifestazioni di questo tipo, manifestazioni che acquisiscono altresì una forte valenza sociale. Un significato importante quello dello sport, spesso considerato poco dalla politica ma elemento che riveste un ruolo rilevante all’interno della società in cui viviamo.

Godiamoci allora la grande pallavolo ad Alassio. Per una tre giorni di match davvero entusiasmanti.

L\'italvolley rosa è ad Alassio, che onore per la nostra provincia; Calcio, ecco a che punto sono le squadre di Serie A

Calcio estivo. Potremmo parlarvi dell’eliminazione della nostra U19 ai gironi, potremmo trattare le imprese di Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini, però abbiamo deciso di affrontare un altro argomento.

La Serie A comincerà il 24 agosto, ancora un mese e finalmente torneremo a sostenere le nostre squadre del cuore, soffrendo e gioendo a seconda del risultato da esse ottenuto. Il nuovo logo e il nuovo pallone sono già stati svelati, mentre il calendario del prossimo campionato italiano verrà sorteggiato lunedì 29 luglio.

Adesso è quindi il momento del calciomercato e delle scelte dei dirigenti per rinforzare le rose dei team. De Ligt, Godin, Mancini, Bennacer, Veretout, Sensi e tanti altri ancora, questi gli acquisti delle big che si contenderanno il campionato e i posti per l’ambita qualificazione alla Champions League. Anche le piccole però non stanno restando a osservare, con colpi ad affetto come Caputo e Pinamonti che dovrebbero assicurare a queste squadre una salvezza tranquilla.

L\'italvolley rosa è ad Alassio, che onore per la nostra provincia; Calcio, ecco a che punto sono le squadre di Serie A

Il precampionato sta dando indizi importanti, che ci possono permettere di immaginare come sarà la prossima Serie A. I test estivi si sa, lasciano il tempo che trovano, ma dalle conferenze stampa degli allenatori siamo già stati in grado di intuire quali potrebbero essere gli stili di gioco delle diverse formazioni.

Ambiziose le intenzioni di Fonseca, che ha promesso di portare a Roma un trofeo durante il suo ciclo, forti e dirette quelle di Conte, portabandiera della dottrina “testa bassa e pedalare”, spettacolari quelle di Giampaolo, che ha risposto al suo rivale cittadino con “testa alta e giocare”. Sarri invece, dal canto suo, dovrà pensare a zittire gli scettici, che non vedono di buon occhio le sue abitudini per lo “stile Juve”. Tuta, sigaretta e bel gioco continua a essere la sua filosofia che però, per adesso, si è vista solo a tratti nelle prime uscite stagionali. Il consiglio è quello di avere pazienza: a Maurizio è sempre servito del tempo per insegnare i suoi schemi spettacolari, ma poi si sono sempre visti degli ottimi risultati.

Ancelotti e il suo Napoli invece, dopo aver acquistato Di Lorenzo e Manolas, hanno trattato anche James Rodriguez ed Elmas, ma purtroppo per i tifosi azzurri solo il secondo è stato ufficializzato dalla società. Per il colombiano l’attesa potrebbe durare in eterno, dal momento che il presidente De Laurentiis e Florentino Perez non hanno trovato un accordo sulla formula dell’affare. Nel frattempo la squadra di Carletto ha iniziato a disputare le prime partite stagionali, che hanno visto i partenopei perdere contro il Benevento, prevalere sulla Feralpisalò e dividersi la posta in palio con la Cremonese. Risultati che hanno fatto storcere il naso ad alcuni tifosi, dato che essi vorrebbero la loro squadra come favorita per lo scudetto.

L\'italvolley rosa è ad Alassio, che onore per la nostra provincia; Calcio, ecco a che punto sono le squadre di Serie A

Juve, Inter, Milan e Fiorentina si sono invece messe in gioco nell’Internation Champions Cup, trofeo estivo ideato per permettere alle partecipanti di capire la loro reale preparazione. Bianconeri e nerazzurri, proprio ieri, hanno dato vita al derby d’Italia in quel di Nanchino, con i tifosi cinesi che scatenati sono accorsi in massa per il grande evento. Quelli che sembrano essere un pochino più indietro rispetto alle altre sono i rossoneri di Giampaolo, che sul mercato stanno agendo in modo oculato e preciso, soprattutto per colpa del Fair Play Finanziario.

Per concludere la panoramica arriviamo ora a parlare delle “piccole” del nostro campionato. Le tre neopromosse hanno confermato in blocco le loro formazioni, ma l’impressione è che servirà ben altro per raggiungere l’obiettivo sperato. Tra le altre attenzione anche Udinese e Fiorentina, squadre che, per adesso, non sono riuscite a rafforzarsi come dovrebbero.

Il Sassuolo potrebbe invece essere una delle sorprese della prossima Serie A. La rosa a disposizione di De Zerbi è stata arricchita grazie agli arrivi di Obiang e Caputo, giocatori che proveranno a trascinare i neroverdi nelle zone alte della classifica.

L\'italvolley rosa è ad Alassio, che onore per la nostra provincia; Calcio, ecco a che punto sono le squadre di Serie A

Infine una menzione speciale va fatta al Torino di Mazzarri che, proprio giovedì sera, inizierà il suo cammino nelle qualificazioni all’Europa League. Il prossimo campionato sta prendendo forma, siete pronti a tornare a sostenere i vostri beniamini?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.