IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’attualissima mostra in ricordo di Mario Rossello fotogallery

Fino al 17 giugno è visitabile in un percorso artistico sviluppato attraverso i musei di Albissola Marina

Più informazioni su

Dal 12 maggio fino al 17 giugno, in un itinerario articolato in quattro tappe, è possibile visitare la mostra dedicata a Mario Rossello, un grande artista savonese, particolarmente attivo – insieme a L. Fontana, A. Fabbri, A. Jorn – presso la comunità artistica internazionale, che ha avuto il suo più elevato successo tra gli anni ’50 e ’60 del secolo scorso ad Albissola.

La mostra, infatti, si snoda tra il Centro Esposizioni MuDa e la Casa Museo Asger Jorn  – che accolgono l’evento fino al 17 giugno – il Centro culturale di arte contemporanea Balestrini, ma solo fino al 10 giugno, e la Fornace Alba Docilia, che ha ospitato la mostra  fino al 3 giugno. Attraverso questo vario percorso, si possono osservare sculture, quadri e ambienti interamente progettati dall’artista, tutti a testimoniare la singolare visione poetica di Rossello circa il rapporto tra uomo e macchine, tra natura e tecnologia.

Una mostra per riflettere…

I grandi interrogativi che cercano di essere proposti dalle opere dell’autore – gentilmente concesse dalla famiglia – ruotano attorno alla condizione “post-umana”, che ormai stiamo vivendo per mezzo della sempre maggiore interazione tra uomo e macchine.

Riflessioni filosofiche, ma anche sociali, tentano di indagare e comprendere i cambiamenti che la natura subisce con il tendere – oggi più che mai – verso un mondo sempre più urbanizzato e industrializzato.

Le opere che sicuramente esprimono con immediatezza l’espressione del futurismo cui si appella Rossello sembrano essere i quadri e la scultura metallica all’interno del MuDa.

mostra mario rossello

Come si può scorgere all’interno del Centro Balestrini, uno dei soggetti più ritratti – simbolo cardine dell’arte di Rossello – è l’albero, nei suoi tratti più naturali, in quelli più aggressivi, fino a quelli artificiali e futuristici: l’albero di bronzo. Tutte manifestazione di una natura tanto accogliente, quanto respingente, che dimostra a pieno quella sorta di spirito talora pacifico, talora conflittuale tra naturale e artificiale, tradizionale e moderno.

mostra mario rossello

Una delle sculture arboree dello stesso Mario Rossello, tra le più conosciute, potete osservarla sul prato ai piedi della Fortezza del Priamar, a Savona. Si tratta de “L’albero di ferro” – realizzato nel 1994 e donato dalla famiglia dell’artista al Comune di Savona – anch’esso riflesso del complicato rapporto tra natura e tecnologia.

mostra mario rossello

Uno sguardo ai musei…

Sicuramente, la decisione di articolare la mostra dedicata a Mario Rossello lungo il cammino dei quattro centri culturali albissolesi, seppure per molti possa rappresentare un ostacolo, consente a semplici curiosi, turisti o veri esperti del settore, di poter conoscere meglio l’offerta artistica che offre la nota cittadina marittima.

Visitare la mostra, infatti, permette di consultare e osservare le altre opere contenute presso il Museo Diffuso di Albissola Marina, le bellezze di Villa Jorn, del Centro Balestrini e della Fornace Alba Docilia.

Altro aspetto positivo riguarda la gratuità della mostra, una vera vetrina pubblicitaria per incoraggiare e valorizzare le opere artistiche del territorio e dare respiro alla cultura. Niente di più adatto in questo momento di crisi, più che economica, intellettuale.

mostra mario rossello

In tutto questo, però, è anche rintracciabile un  fattore negativo. Il personale e la gestione oraria del sistema museale albissolese sembrano danneggiare il flusso di visitatori, a causa di fasce orarie e giorni di apertura troppo ristretti. Aumentare personale – specialmente esperto – e ricorrere a maggior flessibilità oraria giornaliera sono consigli condivisi, da parte di abitanti e turisti, per incrementare oltre la quantità del pubblico, la qualità del servizio culturale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.