IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Gli incredibili”: due film… incredibili

Film d'animazione con grandi idee e belle azioni

Più informazioni su

Ci sono tanti tipi di cartoni animati, dove molto spesso la comicità prevale sulla storia e, talvolta, il sequel o i sequel non sono interessanti quanto il primo. È il caso di Mulan: come primo film una storia appassionante, come secondo film una commediola romantica da quattro soldi. Gli Incredibili invece sconvolgono questo classicismo, portando sullo schermo una storia interessante, divertente e persino originale.

Naturalmente sono sempre cartoni animati, per i bambini, incentrati su una famiglia, il che comporta una naturale chiusura a lieto fine con la famiglia unita e felice. Allo stesso modo c’è l’assenza di dubbio: si sa già che gli eroi vinceranno. Evitando questi fattori, i due film si presentano come ottimi prodotti.

Una famiglia di super eroi si trova a lottare contro la politica. Il cattivo principale non è un super eroe cattivo o un mostro, ma è la popolazione non “super”, la gente al potere, chi teme i “super” e li rende fuorilegge. Ma naturalmente, i “super” non accettano quest’imposizione. In ambedue i film vengono richiamati all’azione, prima in segreto e poi con intento pubblico, da coloro che si dimostreranno i cattivi. Piccola nota negativa: un classico. Chi li chiama all’azione li vuole o usare o uccidere, ma questo è palese fin da principio, il che toglie l’effetto sorpresa.

Nel primo film è l’uomo, Mister Incredibile, a essere chiamato su un’isola per distruggere un robot potentissimo. Una volta sconfitto, viene di nuovo sfidato dal modello nuovo che lo vince e si rivela il vero cattivo: Sindrome, colui che lo aveva preso come idolo e poi odiato perché non lo voleva come assistente. La famiglia corre a salvarlo, i giovani riescono ad usare i loro poteri, il miglior amico di lui li sostiene e tutti insieme sconfiggono sia il villan sia il robot. Nota positiva: il robot può essere distrutto solo da se stesso, una gran bella trovata.

Nel secondo film invece è Elastigirl, la donna, a essere voluta come eroina da un riccone che rivuole i “super” alla ribalta, ignorando che la sorella lo boicotta. Non a caso il villan di turno, l’Ipnotizza schermi, è la sorella del ricco imprenditore, che ha costruito degli occhiali capaci di annientare la volontà.

In questo film, nota molto positiva, i veri eroi sono i giovani “super”, Violetta e Flash che, se nel primo avevano aiutato, nel secondo sono coloro che salvano il mondo. Difatti i cattivi, per gran parte dell’azione, sono gli adulti ed altri super resi malvagi dagli occhiali. Solo i ragazzi si sono salvati dall’ipnosi, gli altri sono tutti cattivi. Una grande scelta, specie per la scena d’azione nella casa degli Incredibili.

Una nota particolare è doverosa: perché non ci sono mai super cattivi? I cattivi sono politici, robot, inventori, buoni posseduti, ma mai super cattivi. Scelta discutibile: può essere una bella idea, ma anche poco logica. Su tutti i super nel mondo, nessuno è malvagio?

Altra nota negativa, Il Minatore, cattivo di fine primi e inizio secondo film, che compare per circa dieci minuti in totale e poi sparisce per sempre. Lo prenderanno mai? Non si sa. Nota positiva, la stilista dei super. Comica ad esempio dei film: divertente ma mai stupida.

In breve, due film veramente godibili, dalla bella trama, comici al punto giusto, con grandi idee e belle azioni. Qualche sbavatura, ma dettagli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.