IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cinema, è meglio una buona idea sviluppata male o una brutta idea sviluppata bene?

Capita spesso di trovare idee buone sviluppate male, ma anche idee brutte rese bene. Ecco qualche esempio

Più informazioni su

Partiamo dal presupposto che le idee siano una cosa e lo svilupparle un’altra. Un film (o una serie tv) necessita di entrambi gli aspetti e questo spesso porta dei problemi. Vediamo insieme perché.

Esistono idee buone e idee cattive. Così come un’idea può essere portata avanti bene o male. Da questi presupposti, nascono 4 tipologie di film. Evitiamo di trattare le idee copiate, quelle sono un caso a parte: funzionano fino a un certo punto, poi diventano ripetitive.

Analizziamo solo le idee centrali, poiché ogni film possiede idee meno importanti che sono o belle o brutte, ma da sole non salvano una serie.

Le 4 tipologie di prodotto prevedono:

  1. idee brutte portate avanti male: il caso dei film inguardabili. Succede di rado, ma talvolta capita. È il caso di “Fuga di cervelli”, dove l’idea di base è povera, demenziale, irrealistica, e viene portata avanti in modo ancora più brutto;
  2. idee belle portate avanti bene: il caso dei film spettacolari. Ci sono sempre delle pecche, qualcosa che non va bene, ma senza voler essere puntigliosi ai massimi livelli, esistono dei veri gioielli, come per esempio la serie Lucifer, o Knock Knock;
  3. idee brutte portate avanti bene: questo è un caso raro, dove un’idea da poco viene sceneggiata talmente bene da essere apprezzabile, godibile. Un esempio è il caso di “La spada della verità”. Idea banale di base, che però viene resa bene sullo schermo;
  4. idee buone portate avanti male: questo è il caso più comune di tutti. Mille volte grandi idee vengono distrutte dalla sceneggiatura, che le rovina e le disintegra. Ci sono mille esempi di questo: Circle, Tredici, Once upon a time, Inhumans, Suicide squad, La nebbia, serpente a sonagli.

Parlare di un film non è facile, ci sono mille aspetti da trattare. Il più importante è questo: quale idea sta alla base e come essa viene trattata. Effetti speciali, musica, riprese, tutto perde valore se la trama non è avvincente.

Una critica deve basarsi su questo punto. Prima si identifica la tipologia, poi si parla del resto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.