IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
80° leggi razziali -Incontro con la Senatrice a vita Liliana Segre

Viola Ardone, Liliana Segre e Marcel Proust nella riunione del Circolo di Lettura Finalese

10/02/20

EVENTO GRATUITO
: Consulta del Volontariato Via Tommaso Pertica, Finale Ligure, 24, SV, Italia - Inizio ore 21:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Lunedì 10 febbraio alle ore 21 presso la Consulta del Volontariato, in via Pertica (di fronte al Municipio), a Finale Ligure il Circolo di Lettura Finalese si riunirà per commentare i seguenti libri:

“Il treno dei bambini” di Viola Ardone (Einaudi)
Un bambino dei vicoli attraversa l’intera penisola per trascorrere alcuni mesi in una famiglia del Nord e ci mostra un’Italia che si rialza dalla guerra come se la vedessimo per la prima volta.

“La memoria rende liberi” di Liliana Segre (Rizzoli)
Dopo trent’anni di silenzio la memoria di una testimone d’eccezione su uno dei periodi più tragici del secolo scorso. “La chiave per comprendere le ragioni del male è l’indifferenza: quando credi che una cosa non ti tocchi, non ti riguardi, allora non c’è limite all’orrore.

Nel corso della serata è stata avanzata la proposta di dedicare nel prossimo incontro un po’ di tempo per uno scambio di riflessioni su un libro classico, da leggersi a casa in modo più meditato durante il mese. A questo proposito si è scelto il primo volume del testo di Marcel Proust “Dalla parte di Swann”, capitolo 1 “Combray” (circa 60 pagine).

“Alla ricerca del tempo perduto” di Marcel Proust (Oscar Mondadori)
Tra i massimi capolavori della letteratura, un romanzo che ha avuto l’ambizione di intuire di cosa il tempo sia composto al fine di cercare di fuggire il suo corso. Il ritrovamento del tempo perduto, del ricordo, della rievocazione malinconica del passato.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.