domenica
24
Ottobre

“Trekking al Monte Acuto”: escursione tra i panorami spettacolari di Ceriale

domenica
24
Ottobre

Domenica 24 ottobre si terrà il “Trekking al Monte Acuto”. La camminata inizierà da Ceriale: appena entrati in paese, non molti metri dopo la prima rotonda si imboccherà via Cadanzo, sulla destra. In poco tempo si giungerà al parcheggio antistante il cimitero, dove si lasceranno le auto prima di immergersi nella tranquilla atmosfera rurale circostante. Si prosegue sulla via segnalata tra ulivi profumati e ruderi di campagna, mantenendo la direzione indicata dalla torre del Castello Borelli.

Il primo momento che ci farà innamorare di questa camminata è quello in cui ci si potrà affacciare sul meraviglioso terrazzo naturale vista mare, gentilmente offerto dall’altura del sentiero che conduce al castello. Sarà utile e piacevole riprendere fiato al cospetto di questo incantevole scorcio, anche perché da qui in poi la strada si farà più ripida. Dopo circa un’ora di salita e attraversando la macchia mediterranea tra pini marittimi e arbusti d’erica si arriva alla Madonna della Guardia, protettrice di Borghetto Santo Spirito (dentro il Parco del Monte Piccaro, situato a circa 280 m di altitudine). Il percorso attraversa quindi la cima del monte Piccaro, proseguendo sulla sua morbida cresta.

Passo dopo passo ci lasceremo alle spalle, sulla destra, la cima del Monte Croce, proseguendo su un sentiero a mezzacosta con una splendida vista sull’Isola Gallinara e Albenga. Il tragitto continua a svilupparsi praticamente tutto in cresta, fino al congiungimento con il Sentiero delle Terre Alte. Seguendo la cresta in direzione ovest andremo a scendere un poco, perdendo circa 60 m di dislivello e raggiungendo alcuni tralicci dell’alta tensione. Basterà proseguire sulla stessa direzione per arrivare comodamente fino alla nostra destinazione, il Monte Acuto, con i suoi 746 metri.

Il suolo del monte è di tipo carsico e caratterizzato da distese di rocce a forme curve, brulle e laminate con solcature. Sulla cima è facile perdersi nella contemplazione di quello che appare come un vero e proprio panorama da cartolina. Il campo visivo si adagia dolcemente sulla pinnata di Albenga, sull’Isola Gallinara e su Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Toirano e Balestrino. Proprio per questo il consiglio è munirsi di macchina fotografica.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.