IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
fratelli la bionda

“Trafficanti di sogni” al terzo appuntamento di “Ottobre De Andrè”

27/10/18

INGRESSO OFFERTA LIBERA
: Teatro Ambra Via Archivolto del Teatro, 8, Albenga, SV - Inizio ore 17:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Si terrà sabato 27 ottobre il terzo evento di “Ottobre De André”, la manifestazione ideata e organizzata dai Fieui di Caruggi in collaborazione con l’amministrazione comunale di Albenga. Alle ore 17 sul palco del Teatro Ambra Dori Ghezzi e Antonio Ricci accoglieranno tanti amici, attori, campioni sportivi, musicisti pronti a condividere con gli spettatori i loro sogni.

Dopo Ron, Max Pezzali, Beppe Carletti dei Nomadi, I Trilli, Napo, i Gente de ma’ e Mauro Moretti è dunque in arrivo ad Albenga un altro gruppo di ospiti molto nutrito e variegato: l’attore Stefano Masciarelli e il musicista Franco Fasano, il campione di pallavolo Jack Sintini e il mitico duo dei fratelli La Bionda, il trio folkloristico Le Mondine e ancora Mauro Vero alla chitarra, Claudio Miceli al sax, Franchino Piccolo alla fisarmonica e il dottor Paolo Frola con le sue performances musical-demenziali. E non si esclude qualche ospite a sorpresa.

I posti sono prenotabili con un’offerta presso il caffè letterario “Ai giardinetti” di piazza del popolo. Il ricavato andrà a sostegno della comunità genovese di San Benedetto al Porto, fondata da don Andrea Gallo, l’indimenticato prete di strada che spese la sua vita a difesa degli ultimi.

I fratelli La Bionda, Michelangelo e Carmelo, sono state e sono figure importanti, di spicco, nel panorama musicale italiano. Autori e produttori, dagli anni Settanta ad oggi, non solo hanno lanciato la italo-disco music in tutto il mondo, ma hanno anche firmato sigle televisive, colonne sonore e musiche degli spot di pubblicità.

Per anni i fratelli La Bionda hanno fatto credere di essere artisti di lingua inglese, pubblicando i loro 33 giri con il nome di DD Sound. Era infatti il momento in cui bisognava avere un nome esotico. C’erano I film con Terence Hill e Bud Spencer, mica con Mario Girotti e Carlo Pedersoli che erano poi i loro veri nomi; Giuliano Gemma si faceva chiamare Montgomery Wood nei film western; il regista Enzo Barboni firmava i suoi film come E.B. Clucher, e altri ancora.

Ad un certo punto però hanno iniziato ad usare il loro vero cognome. E grazie ai fratelli La Bionda la musica italiana divenne in tutto il mondo la italo-disco music, che non aveva niente da invidiare a quella disco americana o inglese. Hanno scritto musica per tantissimi artisti, da Bruno Lauzi a Mia Martini, dalla Vanoni ai Ricchi e Poveri, ai Righeira. Hanno scoperto e lanciato Amanda Lear quando in Italia era una sconosciuta.

fratelli la bionda

Nel 1975 hanno scritto una canzone particolare, dal titolo “Ogni volta che tu ne vai”. Fabrizio De André la sentì mentre registrava il suo album Volume 8, perché i fratelli La Bionda stavano proprio collaborando con lui come musicisti, suonando le chitarre acustiche. Disse che l’avrebbe volentieri cantata. Poi, per diverse ragioni, non è successo. E magari se ne parlerà proprio sabato sera.

Negli anni Ottanta hanno scritto anche tantissime colonne sonore di film di successo come Poliziotto Superpiù, Cane e gatto, Chi trova un amico trova un tesoro, Roba da ricchi, Miami Supercops.Loro erano anche le sigle dei Telegatti e di Sorrisi e canzoni, la musica del famoso gelato Algida “dal cuore di panna”, quella per McDonalds, per Coca Cola, per l’Aspirina. E loro fu pure fu la sigla della Domenica Sportiva più famosa, quella della prima edizione in onda a colori. Davvero due bei trafficanti di sogni per un Ottobre De Andrè da record.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!