sabato
19
Febbraio

“Si dolce è ‘l tormento”: amore e passioni dal Seicento italiano in un concerto a Ceriale

sabato
19
Febbraio
Festival Antonio Vivaldi, concerto \"SI DOLCE E’ ‘L TORMENTO – Amore e passioni dal seicento italiano”

Ceriale. Sabato 19 febbraio alle ore 18 al Museo Paleontologico “Silvio Lai” farà tappa il IV Festival Antonio Vivaldi, prestigiosa kermesse musicale multiregionale con la direzione artistica dei maestri Alessandro Marano e Sofia Ferri. Il concerto “Si dolce è ‘l tormento – Amore e passioni dal Seicento italiano” trasporterà infatti il pubblico negli amori e nelle passioni, riproducendo con strumenti barocchi un repertorio suggestivo e avvincente.

L’ensemble Effimere Corde, composto dal soprano Anna Rita Pili, l’arciliuto di Cristina Verdecchia, la chitarra barocca di Francesco Zoccali e la tiorba di Sofia Ferri, daranno vita ad una coinvolgente esibizione con musiche di Caccini, Falconieri, Frescobaldi, Galilei, Kapsberger, Landi, Monteverdi, Merula e Sanches.

Il festival è promosso dalla Società Innovative Multiservice in collaborazione con l’Associazione Culturale Cosenza Autentica e patrocinato dal Ministero della Cultura e dal Comune di Ceriale. La manifestazione propone un programma operistico completato da uno concertistico che coinvolge gli spettatori con le esibizioni di giovani musicisti professionisti. Significativi momenti di condivisione musicale avranno come filo conduttore il Barocco, che va a focalizzarsi nel rapporto tra i repertori di musica antica e l’ambiente sonoro contemporaneo.

Il costo del biglietto intero è 5 €, ridotto 3 €. I biglietti possono essere acquistati online. L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative antiCovid-19: l’ingresso è consentito solo ai possessori di Super Green Pass in formato cartaceo o digitale e mascherina FFP2. I posti sono limitati.

Festival Antonio Vivaldi, concerto \
segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.