IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
immigrati

Quiliano, Santa Messa per la 106esima Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato

27/09/20

EVENTO GRATUITO
: Valleggia Valleggia, SV, Italia - Inizio ore 15:30
  • ufficio.migrantes@diocesisavona.it
  • Tel. Don Michele Farina 333 7997162

Attenzione l'evento è già trascorso

Quiliano. Domenica 27 settembre ricorre la 106esima Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato sul tema “Come Gesù Cristo, costretti a fuggire. Accogliere, proteggere, promuovere e integrare gli sfollati interni”. Anche la Diocesi di Savona Noli la celebrerà con la Santa Messa presieduta dal vescovo Calogero Marino alle ore 15:30 sul campo sportivo di via san Pietro a Valleggia (in caso di pioggia sarà annullata).

Alcuni passi del messaggio di papa Francesco sono esplicativi per comprendere meglio la tematica scelta: “Alla luce dei tragici eventi che hanno segnato il 2020 estendo questo messaggio, dedicato agli sfollati interni, a tutti coloro che si sono trovati a vivere e tuttora vivono esperienze di precarietà, abbandono, emarginazione e rifiuto a causa del Covid-19”.

migranti nave genova

“Il forte interesse della comunità internazionale nella migrazione forzata attraverso le frontiere ha talvolta distolto l’attenzione da chi è costretto a migrare senza tuttavia lasciare il proprio Paese, aumentando così la vulnerabilità degli sfollati interni e il loro bisogno di tutela dei diritti umani e assistenza umanitaria”, commentano i condirettori dell’Ufficio Pastorale per le Missioni e le Migrazioni don Michele Farina e Davide Carnemolla.

“Un elevato numero di sfollati interni è spesso intrappolato in situazioni disperate, nel mezzo di combattimenti o in aree remote e inaccessibili, isolati da aiuti o soccorsi in caso di emergenza – proseguono – Le persone potrebbero essere costrette a vivere lontano dalle loro case per anni, privi dell’accesso all’educazione, alle loro proprietà, al lavoro e al supporto che necessiterebbero per avere mezzi di sussistenza sostenibili e una speranza per il futuro. Anche se sono spesso costretti a fuggire allo stesso modo e per le medesime ragioni gli sfollati interni non rientrano nel sistema di protezione previsto dal diritto internazionale dei rifugiati”.

L’ufficio pastorale si è riunito più volte per organizzare la Giornata ma soprattutto per riprendere un cammino che coinvolga le comunità cattoliche straniere presenti sul territorio, le realtà missionarie e i gruppi di stranieri non rappresentati da associazioni. L’intento è riprovare a tessere le fila di una “rete della mondialità”, a cominciare dai contatti con l’Unione Solidarietà Ecuadoriani in Italia e il suo presidente Antonio Garcia, la comunità indiana di rito siro malabarese rappresentata da don Agi Chungan e la comunità ucraina cattolica di rito greco bizantino, rappresentata da padre Vitaliy Tarasenko.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.