"Proteggiamo l'Ambiente": a Loano un flash mob di raccolta della plastica sulla spiaggia con la Pro Loco - Il Vostro Giornale
Ambiente
domenica
9
Maggio

“Proteggiamo l’Ambiente”: a Loano un flash mob di raccolta della plastica sulla spiaggia con la Pro Loco

domenica
9
Maggio
Generico maggio 2021

Loano. In collaborazione con Sons of the Ocean e con il patrocinio del Comune domenica 9 maggio dalle ore 9:30 presso i Bagni Virginia la Pro Loco invita al flash mob “Proteggiamo l’Ambente”, che si tiene anche in molte altre località italiane.

L’evento si tiene nel 70esimo anniversario della storica dichiarazione con cui nel 1950 il primo ministro francese Robert Schuman gettò le basi per l’Europa unita. Vi aderiranno Liguria Giovane, Sea Shepherd e Comitato Loanese. Il testimonial è il regista loanese Giorgio Molteni, che ha ultimato da poco le riprese di “Martina sa nuotare”, cortometraggio a sostegno del movimento plastic free.

La giornata rappresenta il prosieguo di “Dai una mano all’ambiente”, iniziativa “verde” con cui un gruppo di soci della Pro Loco ha effettuato la raccolta dei rifiuti di plastica abbandonati sulle spiagge del litorale. È possibile iscriversi via email o telefono.

“Il flash mob ha come obiettivo sensibilizzare cittadini, turisti, operatori turistici e amministrazioni locali e regionali rispetto all’importanza di proteggere l’ambiente e su quanto sia nocivo per l’uomo e gli animali disperdere plastica sulle spiagge, in mare, nei laghi, nei fiumi e in montagna – spiega la presidente della Pro Loco Giuliana Amelotti – Il mancato riciclo influenza perfino i cambiamenti climatici – prosegue – La soluzione a questo problema richiede la collaborazione di tutti: occorrono normative a livello europeo ma non dimentichiamo neppure che bisogna avviare la rimozione dei materiali dai fondali marini e controllare che non si seppellisca la plastica sotto la sabbia, cosa che comporta la sua frantumazione nelle cosiddette microplastiche, ancor più dannose”.

È stato calcolato che oltre il 90% della plastica che si trova sulle spiagge è costituita da bottiglie, bicchieri, piatti, contenitori e cannucce mentre, incredibile a dirsi, molto diffusi sono i materiali da costruzione, ossia l’85% del totale. Insomma un’emergenza ambientale a livello globale che richiede interventi urgenti.

“L’inquinamento da materiali plastici rappresenta una delle minacce più gravi per l’ecosistema marino – aggiungono il sindaco Luigi Pignocca e l’assessora all’Ambiente Manuela Zunino – L’abbandono sul litorale di oggetti all’apparenza innocui, come una bottiglia o un ancor più piccolo tappo di plastica, può avere conseguenze estremamente rilevanti, specie sul lungo termine. Iniziative come quella che si svolgerà il 9 maggio assumono dunque un valore particolare, perché sottolineano ancora una volta l’urgenza di mettere in atto politiche il più possibile plastic free, come quelle intraprese anche dal nostro Comune. Ringraziamo la Pro Loco e i volontari per la loro disponibilità a ripulire le nostre spiagge”.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.