IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
polemos 1

“Polemos” – Arte antica e contemporanea dialogano a Palazzo Tagliaferro

27/12 » 29/02/20

: Palazzo Tagliaferro Palazzo Tagliaferro, Largo Milano, Marina di Andora, SV, Italia

Attenzione l'evento è già trascorso

Ad Andora Palazzo Tagliaferro apre le sue sale proponendo mostre d’arte, incontri culturali, concerti e spettacoli teatrali. Un ricco calendario di eventi organizzato dal Comune in collaborazione con alcune associazioni del territorio.

Da venerdì 27 dicembre (inaugurazione alle ore 18) a sabato 29 febbraio è visitabile la nuova mostra “Polemos – Il Conflitto è padre di tutte le cose”, organizzata dal Comune e da C|E Contemporary e a cura di Christine Enrile. Il percorso espositivo vuole dimostrare la possibilità di relazione fra arte antica e contemporanea e si caratterizza per un’importante presenza di dipinti ad olio su tela realizzati dal XVI al XVIII secolo.

Lo scopo è affiancare opere di artisti contemporanei quali Agenore Fabbri, di Maurizio Taioli e Osvaldo Moi a dipinti importanti e realizzati con tecniche tradizionali. Le sculture, le installazioni e i dipinti selezionati per il progetto provengono da alcune delle più importanti collezioni italiane e nonostante siano stati realizzati in un arco temporale molto ampio sono in questo contesto collegati dal fil rouge della riflessione sul tema del conflitto, della guerra, della battaglia sul “Polemos, la guerra, il padre di tutte le cose” di Eraclito, filosofo greco vissuto fra il VI e il V secolo avanti Cristo.

La mostra è aperta durante il periodo natalizio dalle 15 alle 19, il 31 dicembre solo dalle 15 alle 16:30, e proseguirà fino a febbraio dal giovedì alla domenica dalle 15 alle 19.

"Polemos" mostra arte antica e contemporanea Andora Palazzo Tagliaferro

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.