IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Mare inquieto Finale ligure 2019

“Mare Inquieto” a Finalborgo

20/09 » 22/09/19

EVENTO GRATUITO
:

Attenzione l'evento è già trascorso

Da venerdì 20 a domenica 22 settembre ai Chiostri Santa Caterina a Finalborgo si terrà “Mare Inquieto”, manifestazione organizzata dal Circolo degli Inquieti e il cui tema portante verrà declinato il venerdì attraverso attività che spazieranno dall’aspetto scientifico con una mostra e una conferenza pubblica a cura del CIMA Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale. Sarà una serata dedicata alla nostalgia e all’inquietudine che il mare evoca, attraverso un incontro a cui parteciperanno il filosofo Valerio Meattini, lo storico dell’arte Stefano Zuffi e i due videomaker liguri Riccardo e Marco Di Gerlando.

Il mare sarà inoltre ancora protagonista domenica pomeriggio alle 17 con la messa in scena di uno dei capolavori della letteratura mondiale, “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway, nell’interpretazione di Roberto Alinghierie dell’Ensemble Hemingway, che uniranno parole e musiche del Premio Oscar Dimitri Tiomkin.

Sabato verranno assegnati i premi Gallesio e Inquieto dell’Anno. Il primo appuntamento è fissato per le 10 con partenza dal parcheggio de Il Rifugio al Colle del Melogno ed una passeggiata aperta a tutti nella Faggeta del Melogno, una fra le più grandi d’Europa, accompagnati da membri del Circolo e i botanici Ursula Salghetti Drioli Piacenza e Guido Piacenza. La Faggeta e l’intero entroterra si legano al tema della manifestazione se consideriamo che erano i boschi i luoghi da cui veniva tratto il legname per la creazione delle navi che hanno permesso la grandezza della Liguria nella storia navale.

La località di incontro dovrà essere raggiunta con mezzi propri. La partecipazione alla passeggiata in Faggeta è libera e non necessita di prenotazione; è richiesto l’utilizzo di scarpe adeguate.

La concordanza di date tra la manifestazione del circolo e le Giornate Europee del Patrimonio permetterà inoltre, sabato 21 e domenica 22 con orario 15-20, grazie all’adesione del Comune di Finale Ligure in collaborazione con il Museo Archeologico del Finale, il Museo Diffuso del Finale e l’Istituto Internazionale di Studi Liguri sezione Finalese, di accedere in visita al Teatro Aycardi – solitamente chiuso.

A seguire, alle 17, il vicepresidente del circolo Alessandro Bartoli dialogherà con i coniugi Piacenza, prima di consegnare loro il Premio Gallesio, riconoscimento dedicato a personalità distintesi nell’ambito naturalistico e, specificamente, botanico, ma non solo.

La giornata si chiuderà alle 21 con l’assegnazione del premio all’Inquieto dell’anno, la manifestazione clou del circolo; quest’anno la premiata sarà una delle penne più argute del giornalismo italiano: Natalia Aspesi. Giornalista e scrittrice, autrice di numerosi volumi, fortemente impegnata su tematiche femminili e sociali, Natalia Aspesi si occupa da tempo di critica cinematografica per il quotidiano La Repubblica, e cura la rubrica ‘Questioni di cuore’ per il settimanale Il Venerdì di Repubblica. Natalia Aspesi sarà introdotta e dialogherà con un’altra nota penna: Cristiana di San Marzano”.

Laura Bertolino ha poi illustrato nel dettaglio il progetto “Un mare da scoprire”,partendo dalla relazione stretta con il CIMA e con il suo presidente, Luca Ferraris. Il Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale, un’eccellenza nel panorama italiano, offre nella giornata di venerdì 20 due occasioni di incontro aperte al pubblico: alle 16.30 si terrà l’inaugurazione nei Chiostri di Santa Caterina di “Pinne in pillole”, mostra in realtà aumentata sulle principali specie di cetacei presenti nel Mar Ligure: grazie all’applicazione Zappar, scaricabile gratuitamente, sarà possibile, inquadrando le fotografie esposte accedere a contenuti multimediali.

Un terzo incontro a porte chiuse è invece riservato nella mattinata agli studenti degli istituti finalesi. I biologi del CIMA saranno presenti e faranno da guida ai visitatori, offrendo ulteriori approfondimenti. La visita guidata alla mostra, accompagnati dai biologi marini sarà ripetuta nei giorni di sabato e domenica dalle 17 alle 19.

Alle 17.00, all’interno dell’auditorium, la dottoressa Aurélie Moulins condurrà un incontro sul tema Un mare da scoprire: il Santuario dei Cetacei, dedicato al lavoro svolto dal CIMA all’interno del Santuario, un’oasi marina di ricchissima biodiversità, che tocca le coste di Italia, Francia e Principato di Monaco, andando a comprendere integralmente l’area costiera della Liguria. Sarà così possibile ‘esplorare’ la ricchezza di questo mare, ma anche approfondirne i principali fattori di rischio che ne insidiano la biodiversità: inquinamento, in particolare quello acustico e quello dovuto alla plastica, traffico marittimo, cambiamenti climatici, con un focus specifico sui grandi mammiferi marini che lo popolano.

Infine Silvia Taliente, vicepresidente dell’associazione S.P.I.A. che da tempo collabora con il circolo, ha illustrato la conferenza-spettacolo prevista per venerdì 20 alle 20.45, all’interno dell’auditorium dal titolo “Il cuore della nostalgia”.

Nel corso della serata verrà indagata la relazione tra l’inquietudine dell’uomo e il mare e come in tale relazione possa nascere la nostalgia come desiderio di un altrove. L’incontro prenderà avvio con “Il mare non blu”. Il mare dei greci, una conversazione a cura del filosofo Valerio Meattini, dell’università di Bari, che illustrerà come nella lingua greca mancasse la parola per definire il blu e come, quindi, il mare fosse definito viola, nero o color dell’uva.

Seguirà “Mare mosso”. Le inquietudini dei mari del mondo incontro a cura del professor Stefano Zuffi, storico dell’arte, che illustrerà attraverso una scelta di dipinti, come i popoli del mondo rappresentino i pericoli e le paure legate al mare.

Infine i fratelli Riccardo e Marco Di Gerlando, noti videomaker liguri, pluripremiati, concluderanno la serata presentando due cortometraggi.

Mare inquieto Finale ligure 2019

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!