IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Mostra Pietro Mantero Circolo degli Artisti Albissola Marina

“Mante e il suo mondo” – Proiezione del documentario sul ceramista Pietro Mantero

29/12/18

EVENTO GRATUITO
: MUDA Museo Diffuso di Albisola Via Oratorio, Albissola Marina, SV, Italia - Inizio ore 17:00
  • fmarzinot@gmail.com

Attenzione l'evento è già trascorso

Sabato 29 dicembre alle 17 al MuDA di Albissola Marina, in via dell’Oratorio, nell’ambito delle iniziative per la mostra “Mani e Fuoco per l’Arte. Pietro Mantero ‘Mante’ fornaciante”, in atto sino a domenica 6 gennaio al Circolo degli Artisti, verrà proiettato il filmato “Mante e il suo mondo”, a cura di Elda Dell’Amico e Angelo Nicolini, con interviste di Matilde Mantero a persone che hanno conosciuto il ceramista albisolese Pietro Mantero e vissuto il suo tempo. Seguirà la presentazione del catalogo della mostra a cura di Federico Marzinot.

Il ricordo della presenza e dell’attività ad Albisola del ceramista Pietro Mantero, Mante, dagli anni Trenta agli anni Novanta del secolo scorso e l’immagine del paese in quell’arco di tempo sono il soggetto del filmato “Mante il suo mondo”, con interviste condotte da Matilde Mantero, pronipote di Mante. Il documentario è composto da interviste a persone di Albisola che, in vari modi e ambienti, hanno avuto rapporti con Mante: in ordine di proiezione Aldo Pagliaro, Piera Staffini, Francesco Gervasio, Celestina “Celina” Mazzotti Martinengo, Tullio Mazzotti, Davide Mantero, Maria Basso, Giovanni Poggi, Giacomo Lusso, Bruno, Monica e Angela Maria Viglietti.

L’incontro al MuDA fa parte del programma di eventi collegati con la mostra “Mani e Fuoco per l’Arte. Pietro Mantero ‘Mante’ fornaciante” inaugurata sabato 22 dicembre al Circolo degli Artisti con un ampio concorso del pubblico.

Elda Dell’Amico e Angelo Nicolini sono stati autori, assieme Franco Gervasio, del primo volume di “Albisola… c’era una volta – Fatti, fatterelli, storie locali e universali”, illustrato con foto e documenti soprattuto del XIX e del XX secolo, uscito nel 2007, e del secondo, con lo stesso titolo ed altri testi e immagini, anch’essi d’epoca, in libreria nel 2012.

I contenuti della mostra

Nella sala centrale del Circolo degli Artisti, a Pozzo Garitta, viene documentata, con la proposta di pannelli fotografici, oggetti d’uso e decorativi, l’attività di Pietro Mantero nella ceramica ad Albisola dal 1925 al 1940 presso i Mazzotti e, successivamente, quale contitolare della Ce.As. (Ceramisti Associati), assieme a Pietro Rosso, Angelo Platino e Lina Poggi Assalini, dal 1945 al 1969 e poi dal 1970 al 1981, quale titolare delle Ceramiche Mantero. Un angolo della sala è dedicato all’attuale presenza di suoi discendenti nella ceramica.

Sulla parete di sinistra della sala sono esposti oggetti foggiati e cotti da Mante presso la Ce.As. e, più avanti, presso le Ceramiche Mantero o foggiati da Mante e poi dipinti dall’artista Giacomo Raimondi, dalle decoratrici Rosalba Siccardi e Giuseppina Venturino. Sulla parete centrale vengono proposti opere foggiate da Mante e due ampi pannelli fotografici riassuntivi dei principali eventi della sua presenza nella ceramica.

Sulla parete di destra sono esposti, di volta in volta, un disegno di Matilde Mantero con l’immagine di nonno Mante, opere foggiate da Mante e dipinte da Giacomo Raimondi, d Franca Buscaglia, Rosalba Siccardi, attivi tutti presso le Ceramiche Mantero, opere dei figli di Mante, Alberto e Mauro, e dei nipoti Davide e Matilde Mantero.

L’attigua saletta è dedicata alla proposta di opere in ceramica realizzate presso la Ce.As da Franco Bratta, Rita Damiano, Irene Dominguez, Lucio Fontana, Franco Garelli, Giacomo Raimondi, Antonio Siri, Antonio Vaccari, e presso le “Ceramiche Mantero” da Giovanni Bolla, Giorgio Bonelli, Maria Galfrè, Pina Olivero, Aldo Pagliaro, Mario Rossello, Angelo Ruga, Oscar Saccorotti, Anna Santoni, Lanfranco Zaccarini.

L’incontro del 5 gennaio

Sempre nell’ambito della mostra omaggio a Pietro Mantero sabato 5 gennaio alle ore 17 al MuDA avrà luogo un incontro di cui sarà protagonista la fornace per la ceramica. La studiosa Nicoletta Negro presenterà una relazione sulla presenza di antiche fornaci ad Albissola Marina. Il restauratore d’arte Davide Bedendo illustrerà sue immagini della fornace restaurata di Pozzo Garitta attiva dal 1903 al 1934, ad opera di Giuseppe “Bausin” Mazzotti ed in seguito, sino alla fine degli anni ’70, di Bartolomeo Tortarolo “il Bianco” e proporrà il filmato dell’ultima cottura di ceramiche con un forno a legna ad Albisola nel 1990 da parte di Pietro Mantero con le opere dell’artista Angelo Ruga.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!