IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Cleantha ensemble femminile voci e percussioni

L’ensemble Cleantha in concerto con “Love fail, o L’amore perduto” di David Lang

01/12/19

EVENTO GRATUITO
: Pinacoteca Civica Pinacoteca Civica, Piazza Gilbert Chabrol, 2, Savona, SV, Italia - Inizio ore 11:00
  • lavoceiltempo@gmail.com
  • Tel. Associazione Musicaround 3381965248

Attenzione l'evento è già trascorso

Nell’ambito della IV edizione de “La Voce e il Tempo”, a cura dell’Associazione Musicaround di Genova, domenica 1 dicembre alle ore 11 la sala conferenze della Pinacoteca Civica di Savona, in piazza Gilbert Chabrol 2, ospiterà l’ensemble femminile di voci e percussioni Cleantha, formato da Paola Cialdella, Vera Marenco, Elisa Franzetti e Giulia Beatini, che riproporrà, a distanza di un anno dalla prima a Genova, “Love fail, o L’amore perduto”, capolavoro di David Lang, uno dei compositori americani più stimati e rappresentati di oggi.

La meditazione sull’eternità dell’amore, condotta da Lang in uno stile compositivo morbidamente ipnotico e rarefatto, si svolge sulle arcaiche suggestioni testuali e melodiche della letteratura medievale, con testi da “Tristano e Isotta” di Béroul, a liriche trobadoriche, incorniciate dalla poesia contemporanea di Lydia Davis.

Il lavoro è stato commissionato dal Next Wave Festival della Brooklyn Academy of Music nel 2012, dal Festival Internazionale delle Arti e Idee, dal John F. Kennedy Center Abe Fortas Memorial Fund, dal Centro per l’arte dello spettacolo alla UCLA, dalla Wake Forest University / Secrest Artists Series e Hancher Performances presso l’Università dello Iowa.

“Perché le persone amano ancora la storia di Tristano e Isotta? È stata raccontata ripetutamente per quasi mille anni, in molte versioni diverse e con ogni sorta di strani dettagli aggiunti o modificati – afferma David Lang – La più grande storia d’amore di sempre! Ma perché? Certo, c’è eccitazione, dramma, amore, lussuria, vergogna, morte, draghi. Penso che il vero motivo sia perché l’amore di Tristano e Isotta inizia per caso. Bevono una pozione d’amore. Non intendevano berlo e non intendevano innamorarsi. Bevono e… bam! Inizia. È quasi un esperimento di laboratorio su come potrebbe essere l’amore senza nessuna delle complicazioni di come il vero amore inizia o funziona – senza l’eccitazione, l’imbarazzo, la frustrazione, la colpa o la competizione presenti nei corteggiamenti della gente comune”.

“Pensavo che avrei potuto imparare qualcosa sull’amore se avessi potuto esplorare questo in una composizione, mettendo i dettagli presenti in diverse versioni di Tristano e Isotta accanto a testi più moderni, più riconoscibili per noi, più reali – prosegue Lang – Per prima cosa ho setacciato la letteratura: per esempio nella versione di Marie de France, Tristano scolpisce il suo nome su un ramo per trovare Isotta, ella lo vede e sa immediatamente quale messaggio Tristano intende trasmettere, e quel messaggio incredibilmente è lungo molte pagine”.

“Un altro esempio: Tristano e Isotta bevono la pozione, pensando che sia vino, e Gottfried von Strassburg scrive in modo drammatico che non è vino che stanno bevendo ma una tazza del loro dolore senza fine. Ho combinato i più strani episodi di queste versioni della loro storia d’amore, preso tutti i nomi o informazioni dai testi antichi e li ho messi accanto alle storie dell’autore contemporaneo Lydia Davis – conclude David Lang – Queste storie sono stranamente simili alle storie di Tristano: riguardano sempre l’amore, l’onore e il rispetto tra due persone ma sono molto più riconoscibili per noi”.

Dopo lo spettacolo sarà possibile effettuare una visita guidata alle collezioni della Pinacoteca Civica al costo di 3 €.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.