sabato
13
Novembre
domenica
28
Novembre

Le materie sovrapposte del “pittoscultore” Antonio Cursano in una mostra ad Albissola Marina

sabato
13
Novembre
domenica
28
Novembre

Albissola Marina. Da sabato 13 a domenica 28 novembre dalle ore 16 alle 19 il Circolo degli Artisti, in Pozzo Garitta 32, ospita le opere di Antonio Cursano, francese di nascita e ligure di residenza (inaugurazione alle ore 17). Secondo il filosofo tedesco Friedrich Hegel la forma è l’apparizione sensibile dell’idea, ossia il manifestarsi del contenuto nella materia che si configura in modo sempre nuovo e diverso. Le creazioni di Antonio Cursano si affermano perentorie, come atto apparentemente definitivo di quell’idea.

L’atelier dell’autore è il sentiero che conduce alle forme rivelate nel corpo dell’opera, qui scultura, ora pittura fortemente materica, un percorso che ci persuade a lacerare gli ultimi veli per un ascesa cosciente e introspettiva. Il viaggio verso l’unità indivisibile non è immediato, infatti le geometrie e le linee si compiono e non si compiono e restano in trasformazione e di questa continua metamorfosi Cursano porta tracce evidenti attraverso anche altre forme, quelle prodotte e indotte dai colori e dai volumi.

È proprio nei quadri del “pittoscultore” che la sovrapponibilità di materie, forme e olio diviene l’insieme uno dell’opera, costituendone la fonte intelligibile. D’altra parte nelle sue sculture scardina i limiti e avanza nell’oltre della rappresentazione classica, adducendo nell’osservatore viandante, ora errante negli abissi, ora devoto pellegrino del sublime, una presa di coscienza netta e pulita. Sui bordi luminosi, sui riflessi degli orli materici si consuma quindi la rivelazione: qui scorre lo sguardo prolungato, là si muove il pensiero insistente e volitivo, qua si annuncia il fuori linguaggio dell’opera.

Da ogni quadro o scultura scaturisce di fatto una duplice forza di movimento: quella di Apollo, dio delle muse, tendente a scagliante palle di fuoco, e quella di Maia, forza generatrice della leggerezza ermetica, del risveglio. Ne segue inevitabilmente la decisione dello scultore di non ridurre l’opera alle misure dei canoni classici e la scelta esecutiva di avvitare volumi materici e cromatici.

Albissola Marina mostra Antonio Cursano Circolo degli Artisti
segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.