domenica
18
Aprile
2021

Intercultura, incontro online per diventare la famiglia ospitante di uno studente straniero

domenica
18
Aprile
2021
intercultura

Grazie ai programmi sviluppati dall’associazione nazionale Intercultura ogni anno centinaia di adolescenti provenienti da 60 Paesi diversi vengono accolti in Italia da una famiglia e frequentano le nostre scuole per un periodo di 2, 3 o 6 mesi o l’intero anno scolastico. Nonostante la pandemia il programma è riuscito andare avanti nel rispetto delle norme di sicurezza e con l’arrivo di circa 200 ragazzi, i quali hanno contribuito a mantenere vive queste importanti esperienze, di cui beneficia l’intera comunità locale, insieme alle loro famiglie ospitanti.

Domenica 18 aprile alle ore 18 i volontari dei centri locali di Savona e Sanremo organizzano un incontro online per rispondere a tutte le domande di chi desidera diventare una famiglia ospitante (per partecipare è necessario iscriversi tramite il form online).

È infatti in corso la selezione delle nuove famiglie che accoglieranno gli studenti a partire da settembre. Quali caratteristiche deve avere la famiglia ospitante? Come funziona l’inserimento a scuola? Di quali spese e responsabilità ci si deve far carico? Cosa succede se non si va d’accordo? Nel corso dell’incontro si cercherà di dare risposta a queste domande anche attraverso le testimonianze dei ragazzi stranieri e di alcune famiglie ospitanti.

Intercultura

Soprattutto sarà illustrato il percorso “a tre” attraverso cui viene guidato chi desidera vivere questa esperienza di incontro internazionale. I protagonisti sono la famiglia e la scuola ospitanti e i volontari locali, che seguono passo passo l’esperienza dello studente e di chi lo ospita, dalle pratiche burocratiche ad un vero e proprio percorso di formazione e assistenza, atto ad ottimizzare i benefici dell’esperienza di ospitalità. Alle scuole Intercultura offre la possibilità di partecipare a seminari di formazione dedicati all’accoglienza di uno studente straniero in classe e laboratori didattici sia in presenza sia online.

“Per famiglie e scuole ospitanti lo scopo dell’accoglienza non è trasformare un giovane straniero in un italiano ma scoprirsi diversi come persone e portatori di altre storie e tradizioni culturali – spiegano Ernesto e Anna, responsabili ospitalità nel ponente ligure – Dalla convivenza può nascere l’affetto, che aiuta a superare le difficoltà e le incomprensioni. Alla fine del periodo trascorso insieme famiglie italiane e studenti stranieri dicono spesso di aver scoperto di sé aspetti, limiti e risorse di cui prima non erano consapevoli e aver compreso che vivere da cittadini del mondo è un’arte non banale verso cui hanno cominciato a muovere i primi passi”.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.