giovedì
9
Settembre

“Il Barocco incontra il Folk”: il Voxonus Duo e le percussioni di Flavio Spotti in concerto ad Albissola Marina

giovedì
9
Settembre

Albissola Marina. Nell’ambito del Voxonus Festival “Dalle Alpi al Mare”, rassegna che unisce Liguria e Piemonte, giovedì 9 settembre alle ore 21:15 sul sagrato della Chiesa Nostra Signora della Concordia, nell’omonima piazza, “Il Barocco incontra il Folk”. Il Voxonus Duo, composto da Maurizio Cadossi al violino e Claudio Gilio alla viola, eseguirà brani di Eccles, Playford, Kircher e Lully insieme a Flavio Spotti alle percussioni.

La cittadina è la culla della manifestazione dell’Orchestra Sinfonica di Savona, che da ben dieci edizioni crea atmosfere suggestive portando la musica nelle piazze più caratteristiche. Anche questa scelta è a suo modo innovativa: passando da Villa Faraggiana il festival è entrato nel centro storico. In un momento molto delicato il Voxonus si conferma leader nell’organizzazione di eventi interconnessi con il territorio nella promozione culturale: malgrado le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria ha infatti continuato a credere nella musica dal vivo e si è adattato alla normativa in vigore.

“Il percorso del progetto raggiunge un traguardo importante, rafforzato dal fatto di essere riusciti negli ultimi due anni a realizzare una rassegna itinerante, malgrado l’emergenza sanitaria, e abbiamo incontrato tanto entusiasmo – commenta Claudio Gilio, direttore artistico dell’orchestra e ideatore della kermesse – Quello del 9 settembre è un appuntamento che rispecchia la filosofia del Voxonus Festival: ricercare nuove contaminazioni tra stili musicali ed epoche”.

“Dieci anni di festival significano dieci anni di cultura e successo – spiega la vicesindaca e assessora Nicoletta Negro – Non ci siamo fatti intimorire dalle difficoltà e con tutte le precauzioni del caso il festival torna in un luogo simbolo della cultura albissolese. Siamo orgogliosi di accogliere i concerti proposti dall’Orchestra Sinfonica”.

“Iniziative di questo genere hanno il duplice scopo di fondere i valori dell’armonia, della bellezza e dell’intuizione, rendendoli fruibili al pubblico, e creare una ricaduta economica sul territorio – dichiara Luciano Pasquale, presidente della Fondazione Agostino De Mari – Il turismo culturale è fonte di grandi risorse e siamo felici di contribuire alla realizzazione della rassegna”.

Il concerto sarà il primo di un ciclo di spettacoli, tra cui “A due tastiere” con il Duo Delfino, “Jeu d’eau et d’amour” con Giuseppe Nova al flauto e Marta Facchera all’arpa e “Presentazione del Centro di ricerca sul Quartetto italiano del XVIII e XIX secolo” con il Voxonus Quartet. Gli spettacoli sono momenti esperienziali che promuovono la diffusione della musica eseguita con prassi filologicamente informata e strumenti dell’epoca tra castelli, piazze e antiche abbazie.

Il biglietto costa intero 10 € ed è gratuito per i ragazzi fino a 18 anni e gli associati dell’Orchestra Sinfonica di Savona. L’ingresso sarà consentito solo su prenotazione telefonica ai numeri 019824663 e 3406172142 oppure via e-mail e con il Green Pass. In caso di maltempo il concerto si terrà nell’Oratorio San Giuseppe, sempre in piazza della Concordia.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.