IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
"I diari di Ernest Shackleton" spettacolo teatrale Igor Chierici e Edmondo Romano

“I diari di Ernest Shackleton” con Igor Chierici e le musiche di Edmondo Romano a Finale Ligure

23/07/20

EVENTO A PAGAMENTO
: Fortezza di Castelfranco Via Generale Enrico Caviglia, Finale Ligure, SV, Italia - Inizio ore 21:30

Attenzione l'evento è già trascorso

Teatro Pubblico Ligure torna agli spettacoli dal vivo in Liguria e in Italia. L’attenzione costante è al territorio e alle comunità che lo abitano affinché la cultura e il teatro contribuiscano ad un processo di sviluppo economico per ricostruire un nuovo tessuto sociale. L’estate 2020 di Teatro Pubblico Ligure, iniziata il 19 giugno, prosegue fino al 27 settembre con progetti e spettacoli ideati e diretti da Sergio Maifredi.

In linea con il percorso artistico di Sergio Maifredi i progetti sono pensati per i luoghi che li ospitano e realizzati in modo da valorizzare il territorio, in una prospettiva in cui si fondono natura, letteratura, storia e teatro. Così è nato STAR – Sistema Teatri Antichi Romani, che riunisce i siti archeologici collegandoli in una rete nazionale.

In collaborazione con il Comune di Finale Ligure, Teatro Pubblico Ligure porta il nuovo progetto “Capitani coraggiosi” sulla grande letteratura di mare, ideato e diretto da Sergio Maifredi. Ospite della rassegna “Forza 8”, nella Fortezza di Castelfranco giovedì 23 luglio alle ore 21:30 va in scena “I diari di Ernest Shackleton”, dedicato alla straordinaria impresa compiuta al Polo Sud dall’esploratore britannico tra il 1925 e il 1915, salvando tutti i membri del suo equipaggio bloccato fra i ghiacci antartici.

Il protagonista è Igor Chierici con la musica dal vivo eseguita da Edmondo Romano. La grande letteratura di mare viene così riportata sul palcoscenico in un viaggio a tappe, come scali di una rotta attraverso gli oceani. Il pubblico potrà immedesimarsi nell’epica e autentica avventura del comandante che ha creato una vera e propria immagine della leadership moderna.

Ventotto uomini dispersi fra le coste e i mari antartici fra temperature che oscillano dai -20 ai -40 gradi sotto zero capitanati dall’unico uomo in grado di salvarli: sir Ernest Shackleton. Nel giugno 1914 un annuncio sul Times recitava: “Cercasi uomini per spedizione rischiosa, freddo estremo, paga misera, lunghi mesi nella completa oscurità, nessuna garanzia di ritorno, onori e riconoscimenti in caso di successo”.

Due anni e un mese senza nessun contatto con il resto del mondo… un mondo in pieno conflitto bellico. Due anni e un mese prima su una nave stritolata dai ghiacci e poi su uno scoglio ghiacciato, senza cibo, senza quasi nulla, ma animati da una speranza incrollabile nel proprio comandante Shackleton, che con cinque marinai su una scialuppa affronterà 1600 km di navigazione a remi nel peggiore fra i mari del mondo riuscendo a salvare prima sé e i cinque compagni e di lì a qualche mese, al quarto tentativo, il resto dell’equipaggio lasciato sullo scoglio. Una storia che ancora oggi lascia stupefatti e pieni di ammirazione e gioia.

castelfranco finale

“Nave che non cammina, non governa. La nostra idea quando si è allentata la stretta del lockdown è stata cogliere la brezza che piano piano si alzava dopo la tempesta. Per aprire una rotta bisogna muoversi. Il nostro obiettivo è stato essere vicini alle amministrazioni che hanno lavorato per la ripartenza – dichiara Maifredi – Non a caso la nostra ripartenza è stata a Sori, la comunità con cui negli anni si è creato il rapporto più solido. Nei prossimi giorni nei paesi della Liguria presentiamo il nuovo progetto ‘Capitani Coraggiosi’, basato, come ‘Odissea, un racconto mediterraneo’ e ‘Decameron, un racconto italiano’ in tempo di peste, sulla grande letteratura da riportare alla sensibilità dei giorni nostri”.

“Il tour che attraverserà la Liguria farà da volano alle bellezze artistiche e culturali del nostro territorio anche fuori dalla regione – dichiara l’assessora regionale alla Cultura Ilaria Cavo – Come Regione Liguria siamo lieti di sostenere il Teatro Pubblico Ligure in questa splendida iniziativa che unisce il teatro alla letteratura e fornisce un vero servizio culturale pubblico. Un programma di spettacoli all’insegna della valorizzazione del territorio che farà vivere tappa dopo tappa la cultura durante l’estate e attraverserà la Liguria da ponente a levante”.

“L’iniziativa acquisisce maggior valore soprattutto in un’estate particolare come questa ed è stata possibile grazie all’impegno costante del Teatro Pubblico Ligure, che anche durante il lockdown ha continuato a credere nel proprio lavoro reinventandosi per garantire al pubblico un servizio di continuità – afferma ancora Cavo – Un grazie anche ai sindaci dei Comuni coinvolti, che hanno fatto rete e continuato a credere in questa rassegna, diventata ormai un appuntamento fisso per la nostra regione. Mai come quest’anno lo spettacolo e la cultura possono dare un segnale di ripartenza”.

L’ingresso allo spettacolo è di 20 €. Il costo dell’abbonamento è fissato a 75 €. È possibile una seconda formula di abbonamento, denominato “Sostenitore”, al costo di 100 €. Anche quest’anno è attivata la prevendita degli abbonamenti presso la Libreria Centofiori, in via Ghiglieri 10, telefono 019 692319.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.