IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
Capo Noli

“Finalese 360”: vertical emotion con l’escursione a fil di cielo a Capo Noli

14/11/20

: - Inizio ore 10:00 - Fine ore 17:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Noli. Siete pronti a camminare a fil di cielo? L’altopiano delle Mànie si protende verso l’orizzonte con le alte pareti a strapiombo sul mare di Capo Noli. Le sue falesie calcaree dividono le case color pastello del singolare borgo saraceno Varigotti dalle antiche mura medievali di Noli, lambita da uno degli arenili più belli della Liguria. La candida roccia di Capo Noli si mostrerà in tutta la sua imponenza mentre saliremo verso l’ex Semaforo Nuovo, beneficiando di panorami davvero vertiginosi.

Una vista alternativa e spettacolare si può ammirare dall’interno della Grotta dei Falsari, scenografica apertura semicircolare di 25 metri di diametro affacciata sul mare. Nella tappa finale del nostro itinerario escursionistico lo spazio è concesso solo alla storia: Noli, un capolavoro architettonico che ci ricorderà il profilo glorioso della quinta repubblica marinara. Alle spalle della breve rada falcata si sono succeduti secoli di storia nobile e valorosa.

capo noli

Il mare, una ricorrenza degli itinerari litoranei: marca la costa e vincola da tempi remoti la vita dell’uomo. A Noli, più che in ogni altro luogo della Liguria, certe immagini sopravvivono all’incalzare del tempo. Dal bellissimo borgo medioevale ci trasferiremo con la corriera di linea a Varigotti. Dopo la visita all’affascinante borgo saraceno, con le sue case colorate a pochi metri dall’acqua, saliremo verso l’ex Semaforo Nuovo, a picco sul mare.

Una prima digressione ci condurrà alla Chiesa San Lorenzo, appartenuta all’ordine benedettino nel lontano VIII secolo, in bella posizione panoramica. Nello specchio di mare sottostante si trovava il porto naturale di Varigotti, interrato dai genovesi ai tempi delle lotte con i marchesi Del Carretto. Una seconda breve deviazione verso il pilastro meridionale consentirà di ammirare dall’alto la lunga distesa di sabbia bianca e fine della baia del Malpasso. Le successive due disgressioni ci consentiranno di ammirare la poderosa colonna calcarea del Malpasso, che s’innalza dall’acqua per ben 250 metri, e la torretta genovese del 1582.

Da Capo Noli non resta che iniziare la discesa verso l’ennesima sorpresa: la Grotta dei Falsari, una grande cavità con un panorama mozzafiato su un mare cristallino. La tappa successiva è la Chiesa Santa Margherita e quello che resta di San Lazzaro e dell’annesso lazzaretto fondato nel XII secolo dai Cavalieri di Rodi. Qui venivano curati i naviganti appestati di ritorno dagli scali di Levante (dalla fine del ‘600 venivano messi in quarantena nel castello Ursino). Giunti al borgo medioevale Noli non resta che visitare il tessuto storico e monumentale dell’antica repubblica marinara e la pieve di San Paragorio.

Capo Noli

La guida ambientale escursionistica accompagnerà il gruppo illustrando le caratteristiche culturali, ambientali, morfologiche e paesaggistiche dell’itinerario visitato. L’iscrizione è obbligatoria via email entro le ore 10 di venerdì 13 novembre oppure al raggiungimento del numero massimo previsto di partecipanti, specificando nome, cognome, numero di cellulare, codice fiscale, residenza. In caso di rinuncia si prega di avvertire tempestivamente.

Ritrovo per chi si muove in auto alle ore 9:45 a Noli in piazza Milite Ignoto, all’ingresso del centro storico, presso l’edicola. Da Noli ci sposteremo verso Varigotti con l’autobus TPL Linea 40/ per incontrarci con il resto del gruppo e iniziare l’escursione vera e propria. Ritrovo per chi si muove in treno alle ore 10:20 presso la Farmacia di Varigotti (via Aurelia 100). Da ponente SF di Finale Ligure (piazza Vittorio Veneto) segue l’autobus TPL Linea 40/, direzione Savona; da levante SF di Spotorno segue l’autobus TPL Linea 40/ direzione Varigotti (scendere a Varigotti). Rientro fine gita alle auto a Noli previsto per le 17 circa. Pranzo al sacco.

Difficoltà: E (Escursionistica, semplice). Dislivello: 270 metri. Durata della camminata: 3:30 ore circa, non comprensive delle soste con le spiegazioni delle guide. Pranzo al sacco. Equipaggiamento consigliato: abbigliamento comodo e sportivo, calzature adeguate, scarpe da trekking.

"Finalese 360" escursione Capo Noli

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.