giovedì
1
Agosto
mercoledì
7
Agosto

Festa di San Donato

giovedì
1
Agosto
mercoledì
7
Agosto
san donato varazze
  • DOVE
  • ORARIO
  • QUANTO
  • CONDIVIDI

Come consuetudine ad agosto si svolgono i festeggiamenti in onore di san Donato, secondo vescovo di Arezzo e martire, nell’antichissima chiesa, un tempo pieve e prima parrocchia di Varazze, situata sul colle del Parasio, fra i resti del castrum romano bizantino. Giovedì 1 agosto alle ore 21 si terrà l’incontro di preghiera mentre sabato 3 agosto alle 21:15 il concerto con il soprano Veronica Repetto, il tenore Silvano Santagata e all’armonium il maestro Giovanni Musso.

Domenica 4 agosto alle 9 la Santa Messa, presieduta dal parroco di Sant’Ambrogio don Claudio Doglio e animata dal Coro dell’Annunziata, e alle 20:30 i vespri. Alle 21 si terrà la processione attorno al colle con la statua del santo e i crocifissi delle confraternite varazzine. Presterà servizio la Banda “Cardinal Cagliero”. Infine mercoledì 7 agosto alle 21 la Messa per la Festa liturgica di san Donato.

Accanto ai secolari festeggiamenti si è ormai consolidata una nuova tradizione: la consegna del Castrum d’Argento. A pieno titolo possiamo definire ‘tradizione’ un avvenimento che coinvolge cittadini e autorità e diventato l’emblema della gratitudine e della riconoscenza della città intera, che si svolge ormai da quasi un quarto di secolo. Nel corso degli anni hanno ricevuto l’ambita targa d’argento esponenti dell’arte, della cultura, dello sport e del volontariato sociale che con la loro attività hanno portato prestigio alla città di Varazze.

Quest’anno si sarebbe svolta la 24esima edizione, tuttavia, per la prima volta, l’Associazione San Donato ha inteso applicare l’articolo 5 del regolamento: “L’Associazione San Donato può, a suo insindacabile giudizio, soprassedere nel corso di uno o più anni all’assegnazione del premio”.

“Crediamo che questa scelta, lungi dallo sminuire l’importanza del Castrum d’Argento, in realtà rafforzi e aumenti il prestigio dell’iniziativa perché dimostra che ogni scelta compiuta nel passato, nell’individuare la persona o l’associazione da premiare, così come sarà per il futuro, è il frutto di una valutazione attenta e unanime – spiegano gli organizzatori – Quando si presenta il caso, come quest’anno, di più indicazioni, tutte meritorie, ma con nessun candidato che chiaramente emerge sugli altri, è più corretto non consegnare il Castrum, in attesa che, con le prossime edizioni, si individui un candidato al quale unanimemente e convintamente si possa assegnare l’ambito riconoscimento”.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.