sabato
24
Settembre
2022

Festa della Ceramica Terra – Fuoco – Cielo

sabato
24
Settembre
2022
Generico settembre 2022

Officina 900, in occasione della seconda Festa della Ceramica Terra – Fuoco – Cielo a “Le Casermette”, laboratorio di Pontinvrea gestito da Francesca Paviglianiti e Guido Garbarino, dedica questa edizione al grande maestro artista Adriano Leverone.

Verrà realizzata un’opera a più mani, che accoglierà il “seme” solitamente rappresentato dal Maestro, a simboleggiare la sua continua presenza e soprattutto il lascito artistico e culturale che lo stesso ci ha donato. La scultura vuole raccontare di un seme che fa nascere i frutti, i quali, in modo continuo e ripetitivo, vengono raccolti e a loro volta tramandati.

L’opera è composta da una struttura ‘portante’ verticale, realizzata a moduli con argille cotte ad alta temperatura. Nella sua lunghezza presenta delle camere idonee per accogliere delle tazze raku per la cerimonia del tè. Ai suoi piedi sarà presente una ruota, simbolo di continuità della cultura e tradizione, e la sequenza di moduli terminerà con la posa del Seme sempre realizzato con la cottura della Tecnica Raku.

In questa edizione della festa gli elementi simbolici si intrecciano. Per volontà del Maestro Guido Garbarino, lo spettacolo del fuoco è stato affidato alla Ceramica Raku e precisamente alla realizzazione delle tazze per la Cerimonia del tè. Una tecnica ceramica che ha origini molto lontane e che grazie all’appassionato e serio lavoro di grandi maestri europei come
Leach, Caruso e Leverone, ma anche altri, giunge fino a noi già a metà dello scorso secolo. Per rendere onore a questo magico rituale, verranno allestiti quattro forni, tre in fibra e uno affidato alle sapienti mani del Maestro Garbarino che costruirà e gestirà una piccola fornace alimentata a legna e carbone esattamente come vuole la tradizione alla nascita di questa tecnica.

La festa prevede anche la mostra “Biancomangiare”, opere di Serena Zanardi, allieva e collega del maestro Adriano Leverone, a cura di Mara De Fanti e Gabriele Resmini. Un percorso nella memoria attraverso immagini e sculture che raccontano un’epoca lontana ma presente in tutti noi, che l’artista evoca con poetiche installazioni. La mostra verrà successivamente ospitata dal Museo della Ceramica G. Gianetti.

L’opera realizzata, a cura di Officina900, sarà donata al Comune di Pontinvrea. Il sindaco Matteo Camiciottoli, sempre sensibile alle proposte, si è fatto carico di inserirla nell’arredo urbano del paese, dando così ad accrescere il valore artistico e culturale del territorio.

IL PROGRAMMA

L’inaugurazione sarà sabato 24 settembre alle ore 17.30 e la mostra sarà visitabile fino a sabato 22 ottobre tutti i giorni su prenotazione telefonando al 346 4179647.

Dalle 17.30

Inaugurazione mostra Biancomangiare di Serena Zanardi
Musica nel parco
dimostrazione di arti marziali con Franco Bozza
dimostrazione ippica con i cavalli del maneggio “Terra di mezzo”

dalle 18.30 apertura stand gastronomici a cura della proloco

dalle 19.00 inizio cotture delle “tazze officvinanti”

dalle 21.00 apertura grande forno spettacolare tra le fiamme con il seme e la ruota tributo al maestro Adriano Leverone

ore 22.00 gran finale con estrazione dell’ultima tazza per la cerimonia del tè dal forno tradizionale e
accensione luci sulla “Colonna del tempo”.

L’evento è a cura di Officina 900 in collaborazione con: Assessorato alla Cultura Comune di Pontinvrea, Museo della Ceramica G. Gianetti, Saronno (VA), Proloco Pontinvrea, Le Casermette Pontinvrea, Ceramiche 2G Sassello, A.s.p. Terra di Mezzo, AFK, Forno 4P. Gode del patrocinio di AICC Associazione Italiana Città della Ceramica.

Generico settembre 2022
La locandina
segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.