IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
"Don Pasquale Cyrcus" spettacolo teatrale Simone Barbato e Andrea Nicolini

“Don Pasquale Cyrcus” – Un Donizetti tutto divertimento, genio, amore e follia

03/11/19

EVENTO A PAGAMENTO
: Teatro “Gabriello Chiabrera” Teatro Chiabrera, Piazza Armando Diaz, 2, Savona, SV, Italia - Inizio ore 20:00
  • info@operagiocosa.it
  • Tel. Biglietteria 019801155 / 3666726682

Attenzione l'evento è già trascorso

Uno zio domatore, un nipote tenore amante del bel canto e l’immortale tema delle donne. Cosa potrà scaturire dall’incontro – confronto tra i due? Senz’altro una serata di grande divertimento se, a condurre il gioco sulla scena, sono degli autentici “animali” da palcoscenico come Simone Barbato e Andrea Nicolini.

Accompagnati al pianoforte da Gian Luca Ascheri i due volti noti del teatro daranno vita domenica 3 novembre alle ore 20 al Teatro Comunale “Gabriello Chiabrera” di Savona ad uno spettacolo in cui talento, genialità e un pizzico di follia renderà la loro interpretazione del “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti non soltanto una chiave di lettura innovativa dell’opera del genio bergamasco ma anche un modo per entrare ancora più addentro nei meccanismi della sua intatta freschezza e originalità.

Il tutto senza perdere lo sguardo divertito sulle umane vicende che la lirica sa avere. Anzi. Uno dei meriti del “Don Pasquale Cyrcus” di Barbato e Nicolini è proprio di saper esaltare, grazie al loro poliedrico talento, la travolgente forza umoristica che un’opera lirica può sprigionare. Nel gioco teatrale a cui dà vita il “Don Pasquale Cyrcus” i personaggi donizettiani prendono forma diventando messaggeri di un mondo che sa dirci molto della nostra quotidianità, suggerendoci al contempo una lettura più divertita sugli equilibri che sovente regolano i rapporti umani. Specialmente per quanto riguardo riguarda l’amore e le relazioni tra uomo e donna.

"Don Pasquale Cyrcus" spettacolo teatrale Simone Barbato e Andrea Nicolini

“Nel copione da noi scritto abbiamo voluto inserire, al di là dello scherzo e del gioco, i temi principali del ‘Don Pasquale’, in primis il conflitto generazionale tra il giovane Ernesto e il vecchio zio, appunto don Pasquale, un uomo un po’ ottenebrato che non si vuole rendere conto di essere troppo vecchio per le ragazze – racconta Andrea Nicolini – Insieme a Simone abbiamo inoltre voluto giocare molto anche sul tema delle donne. Sposarsi o non sposarsi è un dilemma sul quale anche don Pasquale si interroga, rendendosi conto che prendere moglie è stato un grande errore.

In questa maniera, scherzando ma facendo anche citazioni illustri da Čechov a Oscar Wilde, arriviamo a parlare del divorzio e più in generale delle difficoltà del prendere moglie. Un tema che Simone porta spesso anche in televisione, parlando della sua esperienza personale e che nello spettacolo riportiamo nella forma del contrasto tra la purezza del nipote e la visione delle donne e del mondo che ha don Pasquale”.

Con il “Don Pasquale Cyrcus” l’Opera Giocosa di Savona apre gli appuntamenti di una stagione autunnale qual è “Bella, siccome un angelo”, tutta improntata all’innovazione e alla collaborazione con tante realtà non soltanto nell’ambito prettamente artistico. “Un teatro che non crea impulsi e non allaccia collaborazioni non crea cultura – sottolinea il presidente e direttore artistico dell’Opera Giocosa Giovanni Di Stefano – Nasce da qui l’importanza della nostra missione improntata sulle collaborazioni: è più stimolante progettare e guardare oltre la propria scadenza”.

“Don Pasquale Cyrcus” sarà il prologo ideale per le recite del “Don Pasquale” che si terranno con anteprime per le scuole il mercoledì e giovedì precedenti, venerdì 8 alle ore 20 e domenica 10 novembre alle 15 al Teatro “Chiabrera” di Savona.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.