No profit
sabato
27
Marzo

“C’è gioco e gioco”: conferenza e spettacolo teatrale sul pericolo della ludopatia

sabato
27
Marzo
poker - gioco online - casino - azzardo - scommesse

Genova. C’è gioco e gioco, nella sua accezione positiva e in quella patologica che sfocia nella ludopatia. Per ricordarlo Coop Liguria promuove un doppio evento sabato 27 marzo dalle ore 17 dal Teatro dell’Ortica sulla piattaforma dedicata alle attività sociali Coopseitu.it.

Una breve conferenza con domande e risposte introdurrà lo spettacolo “C’è gioco e gioco”, in cui i due protagonisti spiegheranno come il gioco possa divenire una malattia attraverso le vite di Ila (Ilaria Piaggesi) e Gian (Giancarlo Mariottini), dapprima bambini, poi adolescenti, giovani adulti nel ruolo di marito e moglie e infine anziani.

All’incontro parteciperanno Tiziana Cattani, direttrice Soci e Consumatori di Coop Liguria, il regista e direttore artistico Mirco Bonomi e Domenico Chionetti del coordinamento ligure della rete Mettiamoci in Gioco, che prende spunto dall’omonima campagna nazionale e unisce associazioni, organizzazioni del terzo settore, enti pubblici, sindacati, giuristi e semplici cittadini con l’obiettivo di informare e sensibilizzare le persone sui pericoli connessi all’azzardo e formulare proposte di contenimento di questo pericoloso fenomeno.

“Abbiamo organizzato questa iniziativa in occasione della Giornata Mondiale del Teatro perché in questo periodo drammatico per il settore proprio il teatro può aiutare a spiegare quanto la pandemia abbia fatto crescere ulteriormente il pericolo del gioco – sottolinea Cattani – Il virus non sta fermando l’azzardo, anzi negli ultimi anni il gioco online è aumentato del 70% e nel 2020 i numeri sono cresciuti in modo esponenziale. Per questo motivo Coop Liguria riconferma il sostegno alla campagna ‘Mettiamoci in Gioco’”.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.