Carlotta Scozzari presenta "Banche in sofferenza. La vera storia della Carige di Genova" - Il Vostro Giornale
venerdì
25
Agosto

Carlotta Scozzari presenta “Banche in sofferenza. La vera storia della Carige di Genova”

venerdì
25
Agosto
  • DOVE
  • ORARIO
  • CONDIVIDI

Nell’ambito di “Un libro per l’estate” sul lungomare di Finalmarina Carlotta Scozzari presenta “Banche in sofferenza. La vera storia della Carige di Genova” (coedizione Goware e Epoke). Conduce Caterina Malavenda. Evento con il patrocinio dell’Unione dei Comuni del Finalese.

Cos’è successo a Carige, la banca italiana più amata dai liguri? Come mai nel 2017 ha nuovamente bisogno di chiedere soldi agli azionisti per la terza volta in quattro anni? Per dare una risposta, dobbiamo seguire il percorso tortuoso dei fiumi di denaro che hanno attraversato la banca per vent’anni e che, nella maggior parte dei casi, si sono formati al suo interno per poi sfociare in mari spesso sconosciuti.

Per tracciare questi flussi e comprendere i motivi della mancata rinascita di Carige dobbiamo partire dalla storia del suo ex presidente, Giovanni Berneschi, e immergerci nei fiumi di carta che arrivano fino ai giorni nostri.

Ligure e milanese di adozione Carlotta Scozzari scrive di economia e finanza, spesso di banche, per Business Insider Italia, sito del gruppo editoriale Gedi. Parla al telefono con zia Imma, sempre di economia e finanza, spesso di banche, talvolta di calcio. Laureata con lode in Economia politica all’Università Bocconi di Milano ha impiegato gli ultimi anni a traslocare da una redazione all’altra: da Finanza & Mercati a Repubblica passando per Il Secolo XIX e Il Messaggero. In passato ha collaborato con Il Giornale, Il Fatto Quotidiano e Formiche.net.

Alla fine del 2016 ha pubblicato l’ebook “Io e zia Imma nei labirinti della finanza”. Le rare volte in cui non scrive né parla di finanza scrive di altro, si rinchiude nella Fortezza Bastiani, legge, va al cinema e balla la zumba.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.