sabato
16
Aprile
domenica
29
Maggio

“Borgio Verezzi in bianco e nero” nelle immagini storiche di Pietro Rovelli in mostra al Torrione

sabato
16
Aprile
domenica
29
Maggio
Borgio Verezzi foto storica
  • DOVE
  • ORARIO
  • QUANTO
  • CONDIVIDI

Borgio Verezzi. Dal 16 aprile al 29 maggio presso il Torrione è aperta al pubblico la mostra fotografica “Borgio Verezzi in bianco e nero”, organizzata dal Comune con la preziosa collaborazione dell’Associazione Alpini. Guardando le vecchie cartoline e fotografie che il borgese Pietro Rovelli, ormai scomparso, e i suoi figli hanno raccolto e conservato nei decenni l’amministrazione comunale ha pensato di allestire una mostra fotografica dedicata a Borgio Verezzi com’era.

Le fotografie d’epoca rappresentano una parte del patrimonio fotografico proveniente dall’archivio di Rovelli, per il tramite dei figli Carlo e Adriana, acquisito dall’archivio comunale all’epoca dell’amministrazione Rembado ma sinora giacente presso l’abitazione di famiglia. Pietro Rovelli non solo amava ritrarre il paese, la gente e le vecchie cartoline turistiche ma sviluppava personalmente le fotografie in casa con grande abilità. Le immagini sono intervallate con una ventina di scatti recenti del territorio, che mostrano le trasformazioni nel tempo e per i quali il Comune ringrazia “il concittadino Walter Nesti, fotografo amatoriale e appassionato, che da molti anni gentilmente concede l’uso delle sue bellissime foto per la promozione del territorio”.

Il visitatore è invitato a votare una o più foto scegliendo fra quelle che più lo colpiscono o gli ricordano esperienze personali vissute. Per questo sono a disposizione post-it di quattro diversi colori, ciascuno collegato ad un tema diverso (infanzia, luoghi del cuore, vacanze, usi e costumi) e su cui è possibile annotare i propri pensieri, lasciandoli poi esposti nella mostra.

“Questa esposizione, organizzata in forma di ‘anteprima’ di una futura esposizione più curata e completa, rappresenta una riflessione storica che ci aiuta a guardare al nostro territorio e al nostro modo di vivere come qualcosa in continuo divenire – commenta il vicesindaco Pier Luigi Ferro – Un’opportunità offerta ai cittadini di oggi di costruire o ricostruire un legame tra passato e presente, per valorizzare la bellezza del nostro paese, in particolare del centro storico, raccontare e rivivere le tradizioni locali”.

L’allestimento è visitabile sabato, domenica e festivi dalle ore 15 alle 18. L’inaugurazione si terrà il 16 aprile alle ore 15.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.