martedì
10
Agosto

“Bacci Musso u cunta l’Inferno”: Mauro Pirovano racconta in genovese la “Divina Commedia” a Vado Ligure

martedì
10
Agosto
"Bacci Musso u cunta l'Amleto" spettacolo Mauro Pirovano
  • DOVE
  • ORARIO
  • QUANTO
  • CONTATTI
  • CONDIVIDI

Vado Ligure. Martedì 10 agosto alle ore 21 nel giardino di Villa Groppallo l’attore Mauro Pirovano porterà in scena lo spettacolo “Bacci Musso u cunta l’Inferno”, liberamente ispirato alla prima cantica della “Divina Commedia” di Dante Alighieri, scritto e diretto da Pino Petruzzelli e tradotto in genovese dallo stesso Pirovano.

La pièce nasce dall’”incontro” di Pirovano e Petruzzelli con il sommo poeta in occasione delle celebrazioni per i settecento anni dalla sua morte.

L’evento fa parte dell’accattivante rassegna di musica, teatro e cabaret “E…state in Villa”, promossa dal Comune. Gli spettacoli sono ad ingresso contingentato e la prenotazione è obbligatoria.

A Voi mi rivolgo,
gentile lettore,
con la presente intendo informarVi che è notizia di questi giorni, confermata dai più alti esperti e studiosi, che non è Dante ad aver scritto lo Inferno della Divina Commedia, bensì tal Bacci Musso da Pentema. Sono i manoscritti ritrovati in un dimenticato archivio a rivelare che il Dante Alighieri era un oste, straordinario, ma pur sempre oste e non poeta. Andò a vivere a Pentema, dopo i dissidi con lo Sindaco di Firenze, e lì fondò l’Antica Osteria da Beatrice dove li clienti pasteggiavano con antiche ricette e con un superbo Pane delli Angeli cotto nel forno a legna. Premesso questo, ci è dato constatare che i manoscritti ritrovati affermano che fu Bacci Musso da Pentema ad aver viaggiato nello Inferno, accompagnato da una guida turistica del luogo, tal Virgilio da Torriglia, inspiegabilmente tifoso del Napoli. Nella visita al Museo dello Inferno, il nostro conterraneo Bacci Musso da Pentema s’imbatté in mille e dannati personaggi: da Caronte, un ruvido e romanaccio traghettatore, alla romagnola e lussuriosa tabaccaia Francesca da Rimini, fino a Ulisse, che in vita fu titolare, in Piazza De Ferrari a Genova, della Ulisse’s Travel.
Citiamo solo codesti personaggi per non svelarVi il piacere di scoprirli tutti…
Ma teniamo comunque a informarVi, caro lettore, che i documenti recuperati attestano altresì la presenza in detto Inferno di uno Snack Bar dove venivano serviti strani cibi, che benché non geneticamente modificati, appaiono ancor oggi di dubbia e allarmante provenienza.
Uno su tutti: la “Tagliata Ruggeri” divorata da un tal Conte Ugolino che a quanto pare non risulta essere amante della vegana cucina… Se la scoperta di questi documenti ha generato in Voi, caro lettore, una qualche curiosità, Vi invitiamo a Teatro.
Pino Petruzzelli

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.