IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...
"Aquile Randagie" film Scout Varazze nella Resistenza

“Aquile Randagie” – Il film sugli scout che si ribellarono al fascismo al Cinema Moretti

27/11/19

: Cinema Teatro “Guido Moretti” Piazza Castello, Pietra Ligure, SV, Italia - Inizio ore 20:30

Attenzione l'evento è già trascorso

Mercoledì 27 novembre alle ore 20:30 al Cinema Teatro “Guido Moretti” di Pietra Ligure alla presenza del regista Gianni Aureli si terrà la proiezione del film “Aquile Randagie”, che racconta la storia vera, intessuta di momenti romanzati, di un gruppo di scout milanesi e monzesi che dal 1928 al 1945, non accettando la soppressione decretata da Mussolini, vissero lo scoutismo in clandestinità.

Questi scout diedero vita ad una storia che, iniziando dalla fedeltà alla promessa scout e passando per la ribellione alle restrizioni fasciste, approdò ad una testimonianza universale di fratellanza tra gli uomini e amore per la libertà e il prossimo, senza steccati, ideologie e bandiere.

L’iniziativa organizzata dal Comune e dal Gruppo Scout Valmaremola 2 sarà ad offerta libera e parte del ricavato sarà devoluto al Gruppo Scout Catania 5 per la ricostruzione della loro sede, distrutta ad inizio novembre, a poche settimane dall’inaugurazione, da un incendio doloso.

Uscito nelle sale il 30 settembre dopo l’applauditissima anteprima al Giffoni Film Festival, il film è stato realizzato con un budget ridottissimo di 500mila €, ottenuto anche grazie a due crowdfunding da Gianni Aureli, giovane regista, videomaker e capo scout, e distribuito dall’Istituto Luce di Roma. Tenendo fede al loro solenne impegno di “durare un giorno in più del fascismo” la storia delle Aquile Randagie si dipana attraverso diverse tappe che vanno dalla fine degli anni Venti al termine della Seconda Guerra Mondiale.

Nel mezzo la scelta, il giorno dopo la soppressione delle associazioni da parte del regime fascista, di continuare a vivere la promessa scout nella clandestinità della Val Codera, rifiutando l’imposizione, come unica proposta educativa, dell’adesione all’Opera Balilla, alla fondazione di OSCAR Organizzazione Scout Cattolica Assistenza Ricercati, che salverà, facendo espatriare attraverso quelle montagne che le Aquile conoscevano così bene, più di 2mila persone ricercate dai nazifascisti, ebrei e perseguitati politici, fino all’epilogo, per certi versi clamoroso ma perfettamente coerente con i loro ideali di umanità, di proteggere la vita a guerra finita ai loro stessi persecutori, portandoli in Svizzera affinché potessero avere un giusto processo e una giusta pena.

“In un tempo di precarietà, paura e poca attenzione ai valori che ci uniscono e al bene comune, è importante fare tesoro della nostra memoria per scaldare con le braci di allora la speranza per il futuro – commentano i Capi del Gruppo Scout Valmaremola 2 Simone Sparso e Cinzia Sanna – Le Aquile Randagie erano ragazzi tra i 14 e i 20 anni, come noi e come tanti, che hanno mantenuto fin in fondo la loro promessa di aiutare gli altri in ogni circostanza, dimostrando coraggio, adesione ad un ideale, lealtà, spirito di sacrificio, valori che soprattutto oggi devono essere memoria storica e viva”.

“I motivi per portare il film ‘Aquile Randagie’ a Pietra Ligure sono molti – afferma la pietrese Donatella Mela, Capo Guida d’Italia – In primis offrire l’occasione di confrontarsi con una storia di coraggio, libertà e fratellanza, perché sia d’ispirazione per i giovani di oggi, ma anche conoscere una parte della nostra storia che pochi conoscono e, non da ultimo, la possibilità di essere solidali con il Gruppo Scout Catania 5, traducendo in azione quegli stessi valori che hanno mosso le Aquile Randagie più di settant’anni fa. Voglio ringraziare il sindaco Luigi De Vincenzi e tutta l’amministrazione comunale per aver sposato con grande entusiasmo la nostra proposta, facendola immediatamente propria, non solo mettendo a disposizione il cinema e coinvolgendosi direttamente nell’organizzazione ma insistendo sulla gratuità dell’iniziativa e sul suo spirito solidale”.

“Abbiamo aderito con convinzione e immediatamente a questo progetto perché, dando visibilità a valori e principi che oggi come non mai crediamo debbano essere promossi, offre a tutti noi un’occasione concreta di crescita – le fa eco il primo cittadino – La storia delle Aquile Randagie è anche la nostra, appartiene a tutti, quella stessa storia che ha reso l’Italia un Paese libero e unito. A nome mio personale e di tutta la mia amministrazione ringrazio il Gruppo Scout Valmaremola 2 e Donatella Mela per questa importante e bella opportunità e aver ‘dato forma’, attraverso la possibilità di vedere questo bel film, a ideali che ci stanno a cuore”.

"Aquile Randagie" proiezione film scout Cinema Moretti Pietra Ligure

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.