Albenga, le guide del FAI svelano i segreti nascosti di San Fedele nelle Giornate di Primavera - Il Vostro Giornale
sabato
15
Maggio
domenica
16
Maggio

Albenga, le guide del FAI svelano i segreti nascosti di San Fedele nelle Giornate di Primavera

sabato
15
Maggio
domenica
16
Maggio
Albenga frazione San Fedele Chiesa Santi Simone e Giuda

Sabato 15 e domenica 15 maggio si terrà la ventinovesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, dal 1993 le più importanti dedicate al nostro patrimonio culturale. Per il Fondo Ambiente Italiano è il primo grande evento nazionale dedicato all’arte, alla storia, alla cultura e alla natura organizzato dopo il lockdown per il Covid-19. Dopo questi mesi difficili la manifestazione torna a coinvolgere gli italiani nell’entusiasmante scoperta delle bellezze che ci circondano, di cui molte poco conosciute o accessibili in via eccezionale.

In collaborazione con la Diocesi e con il patrocinio del Comune, ad Albenga dalle ore 10 alle 17:30 il Gruppo FAI Giovani realizzerà un percorso storico artistico di visite guidate nella Chiesa Santi Simone e Giuda e nell’Oratorio San Giovanni Battista, in frazione San Fedele (la durata delle visite sarà circa 1 ora 30 minuti).

Troviamo le prime notizie certe negli statuti cittadini del 1288. Tra il XVI e il XIX secolo vi furono edificate le case estive delle famiglie nobili e dei magistrati per sfuggire alla malaria che attanagliava la piana. A quest’epoca risale l’edificazione di Villa Pianbellino e Casa Calvi. All’inizio delle invasioni napoleoniche di fine Settecento forma per breve tempo un comune autonomo insieme a Lusignano. San Fedele è un paese intrecciato ad Albenga e alla sua storia. Insieme ai “Ciceroni” del FAI potremo passeggiare all’aria aperta alla scoperta di cosa nasconde il paese. Impareremo ad osservare con occhi nuovi ciò che magari diamo per scontato, immergendoci nella storia e nel patrimonio di più di una semplice frazione.

“Questa edizione è un piccolo ‘miracolo’ che ci rende orgogliosi e un prezioso regalo che la nostra fondazione offre agli italiani – dichiarano gli organizzatori – Parteciparvi potrà contribuire a ridare ai cittadini speranza e fiducia nel futuro, riavvicinandoli, dopo una lunga lontananza forzata, ai beni storici, artistici e naturalistici del nostro Paese, che dal 1975 ci impegniamo ogni giorno a tutelare, salvaguardare e valorizzare con grande slancio e senso di responsabilità, per sempre e per tutti. Chi decide di partecipare contribuirà ad aiutare la fondazione in un momento delicato a portare avanti la sua missione e compiere tanti altri ‘miracoli’ di cui essere orgogliosi”.

Le visite si terranno a gruppi sabato mattina alle ore 10 (primo gruppo), 10:30 (secondo gruppo) e 11 (terzo gruppo), sabato pomeriggio dalle 14:30 ogni mezz’ora sino alle 17, domenica pomeriggio dalle dalle 14:30 ogni trenta minuti fino alle ore 17. Domenica mattina sono sospese. I posti disponibili sono limitati e la prenotazione è obbligatoria sino ad esaurimento posti ed entro la mezzanotte del giorno precedente la visita. Per prenotarsi e prendere parte all’iniziativa è richiesto un contributo minimo di 3 €. Chi lo vorrà potrà sostenere ulteriormente il FAI con contributi di importo maggiore oppure attraverso l’iscrizione annuale sottoscrivibile online, sul posto in occasione dell’evento o con l’invio di un sms solidale al numero 45586, attivo dal 6 al 23 maggio.

Albenga Giornate FAI Primavera 2021
segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.