"...al castello dei nostri sogni senza fine": le opere di Arturo Martini in mostra a Vado Ligure - Il Vostro Giornale
sabato
22
Maggio
sabato
31
Luglio

“…al castello dei nostri sogni senza fine”: le opere di Arturo Martini in mostra a Vado Ligure

sabato
22
Maggio
sabato
31
Luglio
Il Museo \"Arturo Martini\" di Vado Ligure si può visitare anche dal divano

Vado Ligure. Da sabato 22 maggio a sabato 31 luglio al Museo Civico “Arturo Martini” è visitabile la mostra “…al castello dei nostri sogni senza fine”, dedicata al grande artista che dà il nome alla struttura. Accanto alle opere di carattere monumentale esposte stabilmente sono in mostra una serie di manufatti di minori dimensioni in terracotta, gesso e bronzo e prevalentemente di provenienza privata e alcune concesse dal Museo del Paesaggio di Verbania, che ha contribuito al prestigio della mostra insieme a Carige, alla Diocesi di Savona Noli e alla Cassa di Risparmio di Bologna.

Il percorso si sviluppa secondo tre tematiche principali: il ritratto, le opere sacre e il mondo delle storie raccontate dalla letteratura, dalla mitologia classica, dalla musica, dal teatro e dal cinema. In queste straordinarie invenzioni la varietà dei materiali e la padronanza nelle diverse tecniche consentono quella libertà del canto che raggiunge immediatamente lo spettatore: esse danno il segno dell’impronta lasciata sul territorio del Ponente ligure dal grande artista.

“Arturo Martini”

Il progetto dedicato al maestro trevigiano riunisce eccezionalmente e in perfetta sinergia tre realtà museali: il MUDA di Albissola Marina, con l’esposizione “Il più vago e misterioso racconto”, il Museo “Manlio Trucco” di Albisola Superiore, con l’esposizione “La fabbrica siamo noi”, e il Museo Civico “Arturo Martini” di Vado Ligure. Un racconto che narra del suo rapporto con le botteghe ceramiche locali e dell’evoluzione scultorea in bronzo, gesso e terracotta declinato in tre capitoli.

Il primo è nato in seguito all’imperdibile occasione di “riportare a casa” oltre quaranta opere in maiolica e terracotta, riunite nella collezione dell’avvocato Costantino Barile, celebre ceramologo che conobbe personalmente il maestro. Il secondo si tiene dove Martini ha realizzato piccole sculture in cui è possibile cogliere il seme della sua grandezza. Il terzo si realizza nella cittadina in cui ha vissuto, acquistò una casa per il proprio museo e riposa.

Arturo Martini mostre 2021
segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.