sabato
5
Giugno

“Affondate le navi”: Donatella Alfonso racconta la scelta del comandante Roni di salvare il porto di Savona

sabato
5
Giugno
"Affondate le navi" libro Donatella Alfonso

Con il patrocinio del Comune, dell’Assemblea Legislativa della Regione Liguria e dell’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri” sabato 5 giugno alle 9:30 nel giardino di Villa Groppallo la sezione di Vado Ligure dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia organizza l’incontro “Le forze armate nella Lotta di Liberazione” con la presentazione del libro “Affondate le navi. 9 settembre 1943, la scelta del Comandante Roni salva il porto di Savona” della giornalista e scrittrice di Donatella Alfonso.

Quella del comandante Roni è una storia poco nota, raccontata nel libro scritto in collaborazione con il Comando Generale del Corpo Capitanerie di Porto – Guardia Costiera. L’evento sarà l’occasione per approfondire l'”altra Resistenza”, come la definì Alessandro Natta, ossia quella dei militari, con una storia che riguarda Savona e il suo porto: la scelta dell’allora tenente colonnello Enrico Roni, al comando della locale Capitaneria di Porto, che all’alba del 9 settembre 1943 decise di dar seguito ai dettami dell’armistizio breve di Cassibile ed impedire che il naviglio presente nei porti italiani cadesse nelle mani dei tedeschi, permettendo il salvataggio dello scalo.

In totale solitudine e senza altre indicazioni che quelle arrivate da Radio Londra, Roni convinse i comandanti delle navi in grado di navigare ad allontanarsi dalle banchine mentre le altre seguirono l’ordine di autoaffondamento. Il porto restò così inutilizzabile e di fatto salvo dai bombardamenti del periodo bellico seguente. Roni sapeva di rischiare l’arresto o la fucilazione ma si salvò e, deciso a non indossare la divisa della Repubblica Sociale Italiana, per i due anni seguenti insegnò Matematica all’Istituto Nautico “Leon Pancaldo”, finché il 25 aprile 1945 il Comitato di Liberazione Nazionale savonese lo richiamò alla guida del porto.

Il libro sarà presentato nel corso dei lavori moderati dal giornalista e scrittore Pierpaolo Cervone, con la partecipazione in videoconferenza dell’ammiraglio Stefano Vignani, il quale illustrerà il ruolo delle Capitanerie di Porto durante la Resistenza, e il professor Paolo Pezzino, storico e presidente dell’Istituto “Parri”, che darà un inquadramento generale alla partecipazione delle forze armate alla Liberazione. A concludere sarà Gad Lerner, scrittore, giornalista e curatore del progetto “Noi partigiani” per l’ANPI nazionale, insieme a Laura Gnocchi.

Per la partecipazione in presenza è necessario prenotarsi via e-mail o telefonicamente contattando il segretario Simone Falco al numero 3496362916. L’accesso sarà consentito alle prime 50 persone prenotate, per tutti gli altri richiedenti sarà previsto un collegamento su Zoom.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.