domenica
13
Novembre
2022

A Finale la prima esecuzione in epoca moderna del concerto n.1 per violino e orchestra di Camillo Sivori

domenica
13
Novembre
2022
Generico novembre 2022
  • DOVE
  • ORARIO
  • QUANTO
  • CONTATTI
  • CONDIVIDI

Il 13 novembre  nell’Auditorium di Santa Caterina a Finalborgo (ore 18) si terrà un concerto straordinario che aprirà la quinta edizione dei “Pomeriggi Musicali” curata dalla Società dei Concerti, stagione musicale che gode del sostegno della Città di Finale Ligure e della Fondazione Agostino De Mari di Savona. Si tratta della prima esecuzione in epoca moderna del Concerto n. 1 in Mi bemolle maggiore per violino e orchestra di Camillo Sivori nella revisione critica di Italo Vescovo, che vedrà impegnati il violinista Fulvio Luciani e l’OSCoM (Orchestra del Conservatorio di Milano) guidata dal suo Direttore Residente Pietro Mianiti.

I Finalesi ben conoscono la figura di Camillo Sivori perché il Teatro Civico della città fu dedicato proprio al grande violinista e da lui inaugurato nel 1868. Il “Sivori ospitò gran parte della vita musicale e culturale finalese fino al 1956, anno della sua chiusura per motivi di sicurezza; ora che sono ripresi i lavori di restauro si spera possa tornare in tempi ragionevoli a riprendere il suo ruolo fondamentale in seno alla comunità.

Vale comunque la pena ricordare che Camillo Sivori fu uno dei più celebri violinisti dell’Ottocento, apprezzato internazionalmente non solo come virtuoso di straordinaria abilità, ma anche come raffinato interprete della letteratura strumentale classico-romantica. Nato a Genova nel 1815, tra l’ottobre 1822 e il maggio 1823, ricevette lezioni da Nicolò Paganini che lo considerò sempre suo “unico allievo”. La carriera artistica di Sivori fu fenomenale, durò infatti oltre sessant’anni, dal 1827 allorché ancora fanciullo si esibì a Parigi e Londra, all’anno prima della morte avvenuta nella città natale nel 1894. Conobbe tutti i grandi compositori e musicisti dell’Ottocento e godette della stima di Rossini, Verdi, Berlioz, Mendelssohn e di tanti altri artisti a lui contemporanei. Tenne migliaia di concerti in Europa e nelle Americhe. Tra la sessantina ci composizioni che ci lasciato risaltano i due concerti per violino e orchestra che eseguì innumerevoli volte e sempre con grande successo. Tuttavia solo il Concerto n. 1, scritto nel 1839, ci è pervenuto nella sua interezza e non fu mai più eseguito dopo la scomparsa del suo autore.
La progressiva “riscoperta” di Sivori, negli ultimi trent’anni, ha preso il via proprio da Finale Ligure, con svariati concerti, mostre, conferenze, libri e incisioni discografiche. Non c’è dunque da stupirsi se ora la città ospiterà questo importante appuntamento musicale e culturale a lui dedicato.

Il Concerto n. 1 in Mi bemolle maggiore per violino e orchestra è al centro di un articolato progetto che coinvolge il violinista Fulvio Luciani, eccezionale interprete e grande conoscitore delle musiche di Sivori (a lui si deve la prima incisione integrale dei 12 Capricci per violino solo e una nuova edizione critica degli stessi, nonché di altre composizioni), l’OSCoM, Orchestra del Conservatorio di Milano, prestigioso complesso formato dai migliori allievi dell’istituto che vanta eccellenti realizzazioni ed è guidata dal Maestro Pietro Mianiti, Casa Ricordi che editerà l’edizione critica, la Casa Discografica Dynamic che inciderà il concerto, lo studioso e discendente di Sivori, Stefano Termanini, i musicologi Italo Vescovo e Flavio Menardi Noguera.

Il progetto intende riportare all’attenzione del mondo musicale una pagina davvero importante del repertorio violinistico dell’Ottocento. A Finale il programma comprenderà anche un altro splendido brano dovuto a Sivori, la Fantasia sulla Traviata sempre per violino e orchestra composta nel 1863 nella revisione critica di Michele Trenti.

L’evento si svolgerà con la partecipazione di Nonunodimeno Social Bistrot e dell’Associazione Autismo Savona Guardami Negli Occhi, nata dalla volontà di un gruppo di genitori di attivarsi per migliorare la qualità della vita delle persone con autismo e delle loro famiglie. Da sempre impegnata per sensibilizzare e per diffondere la conoscenza di questo disturbo, ha all’attivo diversi progetti che puntano a sviluppare le autonomie, le abilità sociali e le competenze lavorative dei giovani con autismo. Il suo obiettivo è quello di far sì che i suoi ragazzi non vengano percepiti come un peso per la società, ma al contrario come persone che possono dare un utile contributo alla comunità al pari di tutti gli altri. Per questo ha accettato con entusiasmo la proposta di collaborare con la Società dei Concerti di Finale Ligure per inaugurare l’inizio dei Pomeriggi Musicali 2022/23.

Ingresso libero a offerta, si accettano prenotazioni via Whatsapp al 377 9963058.

I Pomeriggi Musicali giungono quest’anno alla V edizione, dedicata alla memoria di Claudio Casanova, assessore alla cultura, turismo e sport di Finale Ligure, recentemente scomparso.
Il festival darà spazio a musicisti provenienti da tutta Italia ed Europa, abbracciando vari generi musicali (classica, jazz, colonne sonore, mostre/concerto, conferenze).
Dodici appuntamenti di cui 8 a ingresso libero con offerta e 4 a bigliettazione (8€ intero / 5€ ridotto per under 18, over 65, disabili e persone munite di biglietto Teatro delle Udienze).

La Società dei Concerti di Finale Ligure ringrazia: l’Assessorato alla Cultura della Città di Finale Ligure, l’Ufficio Turismo e il personale del Comune, la Fondazione Agostino De Mari, i musicisti che partecipano alla stagione, Banca Fideuram, Supermercati PAM, Fratelli Trotta srl, Ottica Ottobelli, le attività che ci hanno sostenuto o sponsorizzandoci o indirettamente, la proloco di Gorra/Olle, l’associazione Autismo Savona Guardami Negli Occhi, il Nonunodimeno Social Bistrot Finale Ligure, l’Associazione Culturale Baba Jaga, il Teatro delle Udienze, la Sezione Musicale di Conservazione della Biblioteca, lo staff dei volontari dell’associazione, il servizio fotografico Avilo di Roberto Oliva, tutti coloro che in vario modo hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione e infine, ma non ultimo, il pubblico.

Foto di Massimo Volta.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.