IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

“Master Ceramist”, ad Albisola una gara di modellato, tornio e dei tradizionali macachi fotogallery

La competizione, ideata da Fabiola Marsala, è aperta a quanti lavorano nel mondo della ceramica, agli hobbisti ed agli amanti di questa arte

Albisola Superiore. Il 12, 13 e 14 settembre 2019 i locali della Scuola comunale di ceramica di Albisola Superiore ospiteranno la quinta edizione del Master Ceramist, una gara di modellato, di tornio e dei tradizionali Macachi di Albisola.

La manifestazione è ideata da Fabiola Marsala, responsabile dell’istituto di preparazione scolastica “The Old School”, con la preziosa collaborazione dell’Associazione Ceramisti. Entrambe fanno parte dell’Associazione Temporanea di scopo “U Vascellu” che gestisce la Scuola comunale di ceramica.

Il Master Ceramist è aperto a quanti lavorano nel mondo della ceramica, agli hobbisti ed agli amanti di questa arte. Le prove delle tre categorie si svolgeranno nel corso di due giorni di fronte ad una giuria altamente qualificata, composta da artisti e maestri del mondo della ceramica. “Il terzo giorno della manifestazione ci sarà la premiazione dei vincitori di ogni settore con premi gentilmente offerti da imprenditori della nostra provincia come: La Scuola di danza ASD semplicemente danza; DIVA centro estetico; La Taverna dello zio Fester; Olii essenziali do Terra; Salsamenteria Antica e Marina Sottozero” spiegano gli organizzatori.

“Quest’anno saranno presenti per la prima volta anche altre forme d’arte. L’artista Pietro Musso offrirà come premio una delle sue opere e il fotografo Davide Gonella di Mondovì esporrà nei tre giorni della manifestazione le sue opere nei locali della Scuola di ceramica” spiega Fabiola Marsala che aggiunge: “Il Master Ceramist, con il fine di rilanciare l’arte e l’amore per la Ceramica di Albisola non solo in ambito regionale o nazionale, ma anche internazionale, vuole offrire la possibilità non solo agli artisti affermati o emergenti di esporre le proprie idee e stili nelle varie discipline, ma essere l’occasione ai tanti che amano quest’arte di creare cose con le proprie mani dando via libera alle proprie emozioni e sensibilità creativa”.

“È importante riaffermare l’individualità creativa, che è un percorso personale e diverso da quello di chiunque altro. Osservare il mondo, i colori, le immagini, sono tutte informazioni che diventano poi foraggio per una nuova espressione creativa rifuggendo così da quella mentalità consumistica dei mercati europei e americani che per ragioni di convenienza economica ha mortificato e appiattito i nostri laboratori della ceramica. Albisola deve ritornare a essere quel centro dell’arte della ceramica tanto invidiato dal mondo e richiamo di artisti come Agenore Fabbri, Aligi Sassu, Giacomo Manzù, Piero Manzoni, Wilfredo Lam, Lucio Fontana, Emilio Scanavino, ecc. che misero a disposizione degli artigiani di Albisola la loro arte e creatività. La ceramica di Albisola deve riaffermare quella forza del made Italy che è l’arte, la fantasia, l’eleganza e la qualità, le sue opere dovranno continuare ad essere patrimonio da ammirare nelle nostre case e consegnare un domani con orgoglio ai nostri figli”. E’ questo il messaggio che vuole trasmettere il Master Ceramist che, nel dare costante spinta a questa ricerca di evoluzione stilistica e tecnologica, dallo scorso anno ha dato vita ad un concorso nel concorso aperto ad ogni artista o aspirante tale, che nello stile più idoneo realizzi un soggetto da apporre poi su una mattonella, che sarà data in dono alle autorità presenti alla manifestazione.

Il tema di quest’anno è “l’uomo e la luna” a ricordare lo sbarco dell’uomo sul suolo lunare avvenuto 50 anni orsono. Infine, come ulteriore impegno nel diffondere l’immagine dei laboratori di ceramica di Albisola e lo spirito di questo progetto culturale, il Master Ceramist quest’anno avrà come ospite l’artista Francesco Motolese tra i più noti rappresentanti della scuola di Grottaglie (Ta) che, mostrerà tecniche di lavoro e sue opere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.