IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

A Loano il corso per avere docenti sereni e studenti motivati con il Metodo FreeNauta

Tre incontri rivolti agli insegnanti, dal 27 febbraio al 27 marzo a Loano

Un percorso formativo di tre incontri, rivolto agli insegnanti di quarta e quinta elementare, scuole medie e biennio delle superiori, per riflettere su didattica metacognitiva, motivazione e legame tra emozioni e apprendimento, ma anche per acquisire strumenti pratici per migliorare la propria motivazione quotidiana, a livello personale e nella vita familiare.

Si chiama “Felice…Mente a scuola” ed è il corso che inizierà il 27 febbraio a Loano, presso l’Istituto G. Falcone. Si fonda sul Metodo FreeNauta, ideato dalla dottoressa loanese Paola Ricca (formatrice AIF e Coach) e incentrato sull’apprendimento positivo: il metodo punta a mettere in luce il potenziale individuale di ogni ragazzo e a fornire strategie per lavorare sui punti di forza individuali.

“Focalizzarsi sulle cosiddette aree deboli – spiega Ricca – porta a collegare l’apprendimento ad emozioni negative, fatica e frustrazione, e questo non valorizza le potenzialità dei ragazzi”. Partendo invece dalle aree di forza individuali, ogni alunno può trovare la sua strada per imparare con gioia. “I cosiddetti punti deboli non spariscono, naturalmente – chiarisce la dottoressa – ma vengono neutralizzati da strategie consapevoli e, soprattutto, piacevoli. Il che previene l’abbandono della strategia di apprendimento, e ne determina quindi le possibilità di successo”.

freenauta

Il Metodo FreeNauta è stato applicato fino ad oggi prevalentemente in percorsi individuali. Il corso nasce quindi per rispondere alla domanda di molti docenti: come applicare questo approccio, nel lavoro quotidiano, con classi molto numerose e spesso davvero complicate?

Una delle risposte è il “Gioco SuperMe”, che sarà utilizzato durante il corso. E’ composto da 112 carte che pongono ai giocatori delle domande pensate per indurre all’autoriflessione, ossia per ispirare un atteggiamento metacognitivo. Ogni carta assegna anche dei punti che premiano gli atteggiamenti più efficaci degli studenti in relazione al metodo di apprendimento, alla motivazione e anche alla fiducia in se stessi. Tutti i docenti possono quindi suggerire alla classe strategie di apprendimento efficaci, attraverso una semplice partita a carte della durata di 20-40 minuti. Il gioco è strutturato per essere usato in tutte le materie: alla matematica, che crea così tante difficoltà in tre studenti su quattro, è dedicato un mazzo di carte apposito.

freenauta

Il 6 marzo, nel secondo incontro, si daranno invece strumenti pratici per i docenti che vogliono sperimentare nuove modalità didattiche come il “peer tutoring” e il “modeling”. Sulla base dell’esperienza acquisita da Paola Ricca come tutor DSA, verranno condivisi anche dei suggerimenti vincenti per la didattica inclusiva, che spazieranno dalle mappe mentali ai video e ai fumetti.

Nel terzo incontro, il 27 marzo, è prevista una sessione speciale dedicata al benessere psico-cognitivo del docente. “Verranno proposti degli esercizi per sviluppare la “mindfulness” dei partecipanti, ossia la presenza attiva e consapevole nel qui-e-ora – spiega Ricca – e delle tecniche energetiche, quali la Provocative Energy Tecnique, che migliorano la motivazione personale e permettono di superare le emozioni limitanti”.

freenauta

Il corso, che è acquistabile con la carta del docente, ha una durata di 12 ore nell’arco delle tre giornate. Il progetto ha il patrocinio di AIF (Associazione Italiana Formatori) ed è svolto in collaborazione con il gruppo WiKiAcademy di Savona. Per i docenti che desiderano valutare il proprio interesse verso questo evento formativo, a questo link possono essere scaricati gratuitamente dei contenuti in anteprima. Mentre la prossima settimana verrà pubblicato un approfondimento sul Metodo FreeNauta su un argomento scelto dagli utenti a questo link tra: “Migliorare l’attenzione dei ragazzi tramite la focalizzazione sulle aree di forza”, “Tre strategie per superare le difficoltà in matematica e rafforzare al tempo stesso l’autostima” e “Fermare gli autosabotaggi che impediscono ai ragazzi di dare il meglio”. Il metodo FreeNauta è spiegato in questo sito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.