IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Le erbe di montagna in città: Ricola porta in stazione i “giardini verticali”

L'iniziative della celebre azienda svizzera punta a far conoscere le proprietà delle 13 erbe alla base della sua produzione

Una stazione “green”, dove attendere il prossimo treno circondato da erbe aromatiche anziché pilastri di cemento. La bella idea è stata messa in pratica da Ricola, la famosa azienda familiare svizzera di caramelle balsamiche, che ha deciso di tramutare i binari della stazione di Milano Cadorna in “giardini verticali” nei quali scoprire le 13 erbe con cui vengono realizzate le celebri caramelle e le tisane.

Ricola, nata da una piccola bottega artigiana nel 1930, oggi è un’azienda internazionale che ha saputo crescere ed innovarsi diventando leader nella produzione di caramelle alle erbe, pur mantenendo saldo il suo legame con la tradizione: e per questo negli ultimi anni ha messo in campo diversi progetti focalizzati sul rispetto per l’ambiente e sulla diffusione di zone verdi nelle aree metropolitane.

Ricola bosco

L’ultimo in ordine di tempo, come detto, riguarda la stazione di Milano Cadorna. Qui, dal 1 aprile al 30 giugno, ad accogliere i viaggiatori ci sono, sulle colonne delle banchine dei principali binari, cinque “giardini verticali”. In ognuno ci sono delle tasche contenenti le tredici erbe officinali alla base dell’intera produzione di Ricola: altea, alchemilla, achillea, malva, marrubio, menta, piantaggine, pimpinella, primula, salvia, sambuco, timo e veronica. Ogni giardino è attrezzato con un impianto di irrigazione automatica a riciclo, e contribuirà, durante questi tre mesi, a produrre in totale circa 3.402 kg di ossigeno, pari al fabbisogno giornaliero di circa 45 persone.

Ricola bosco

Due quindi i messaggi veicolati dai giardini: da un lato la bontà e le proprietà benefiche delle erbe, dall’altra l’importanza di creare un ambiente “sostenibile”. E non è un caso che a farne promotore sia proprio Ricola, un’azienda “green” che pone la massima attenzione in ogni fase della produzione delle sue caramelle, partendo proprio dalla coltivazione e della selezione delle materie prime. Le erbe delle celebri caramelle e delle tisane infatti vengono coltivate in Svizzera, in terreni montani, da famiglie contadine che da decenni lavorano secondo i principi dell’agricoltura naturale, evitando l’uso di pesticidi ed erbicidi e salvaguardando la genuinità delle coltivazioni. Un’attenzione che continua anche nel processo produttivo, con la rinuncia a coloranti e aromi artificiali.

Ricola bosco

E l’installazione dei giardini verticali presso la stazione Ferroviaria di Milano Cadorna è solo l’ultima delle iniziative di Ricola volte a diffondere la cultura del rispetto per l’ambiente: in Svizzera sono già 6 i giardini Ricola aperti al pubblico e liberamente visitabili (a Nenzlingen, sul Trogberg, sul Klewenalp, a Kandersteg, Zermatt e Pontresina). E la pagina Facebook del brand è molto attiva nel diffondere quotidianamente le proprietà delle erbe officinali e l’importanza di uno sviluppo “green” delle città.



 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.