IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

“Cena Medievale” e “Palio dei Carri”: Giustenice è pronta a rivivere la storia fotogallery

Dal 26 al 28 luglio, in piazza san Michele la suggestiva rievocazione della presa del "Castello del Carretto"

Spettacoli musicali, danze, duelli, giocolieri e mangiafoco. Il calendario dice 2019, ma nell’incantevole piazza San Michele di Giustenice – proprio come ogni anno – la storia sembra essere più viva che mai. Dopo la “Grande Sagra Gastronomica”, il luglio medievale del piccolo borgo savonese continua all’insegna delle rievocazioni storiche.

Si parte venerdì 26 luglio con la “Cena Medievale” per poi proseguire nei due giorni successivi con il “Palio dei fanciulli” (sabato) e il “Palio dei carri” (domenica). Tre giorni di festa, quindi, che riporteranno l’antico borgo indietro nel tempo di oltre 500 anni: “Durante la cena, esclusi i partecipanti al banchetto, tutti indosseranno dei costumi tipici di quell’epoca storica – spiegano gli organizzatori – sulla testa della grande tavolata a ferro di cavallo ci sarà uno spazio dedicato ai marchesi e di fronte a quel punto si svolgeranno tutti gli spettacoli”.

Una lunga cena medievale (circa 4 ore), proprio come vuole la tradizione, che rievocherà gli usi e i costumi di quel periodo e alcuni particolari fatti storici avvenuti nel lontano 1448: “Rievocheremo un episodio davvero accaduto, ossia la distruzione del castello del marchese Giovanni del Carretto per mano della Repubblica di Genova – continuano – inoltre, il fatto di celebrare avvenimenti avvenuti prima della scoperta dell’America non ci permette di utilizzare per la cena prodotti che per noi oggi sono scontati, come le patate e i pomodori”. Non solo l’atmosfera, la location e i costumi, ma anche i piatti stessi saranno tutti ricollegati a quella particolare epoca storica, con una riproduzione il più possibile fedele agli originali. I posti per la “Cena Medievale” sono limitati, pertanto, per non perdere l’occasione di partecipare a questo speciale appuntamento, è opportuno prenotare.

La manifestazione, nata nel 1972 grazie alla “Pro Loco della Val Maremola”, è una ricorrenza molto attesa, che ha saputo rinnovarsi – sempre nel segno delle tradizioni – con il passare degli anni: dapprima con l’introduzione del “Palio dei carri” (1981) e in seguito, nel 1990, con l’aggiunta della “Cena Medievale”. Oggi, a distanza di oltre quarant’anni, l’evento è un vero e proprio vanto per tutto il paese: “Per merito di chi ci ha preceduto – raccontano gli organizzatori – questa è stata la prima rievocazione storica a livello provinciale e, comunque, una delle prime a livello regionale. Inoltre, la “Cena Medievale”, pur non rappresentando una novità al momento della sua introduzione, è stata la prima cena di questo tipo realizzata in Liguria”.

Sabato e domenica, infine, sarà la volta del “Palio dei fanciulli” e il “Palio dei carri”: “Saranno due giornate sostanzialmente speculari – spiegano i coordinatori dell’iniziativa – sabato ci saranno in programma alcuni giochi ad eliminazione più semplici per i bambini, mentre domenica si disputerà il palio tra le cinque contrade del paese: san Michele, san Lorenzo, san Martino, Santa Libera e Cappelletta. Durante quest’ultimo evento, in particolare, i pesanti carri verranno spinti da due contradaioli in un circuito ritagliato all’interno della cornice di piazza San Michele”. Il 27 e il 28 luglio, inoltre, saranno aperte le “Cucine del Marchese”, con la riproposizione di piatti tipici antichi, come la trippa, la panissa, i ravioli fritti, il coniglio alla castellana e i dolci medievali. Durante queste due serate, a differenza della “Cena Medievale”, non sarà necessaria la prenotazione.

Buon cibo, spettacoli e divertimento. Siete pronti a fare un tuffo nel passato? L’appuntamento è a Giustenice dal 26 al 28 luglio. Per maggiori informazioni seguite anche la pagina Facebook del centro storico culturale “Jus Tenens” (cliccando QUI).

Scatti fotografici realizzati da Andrea Bolla, Davide Aicardi, Davide Zoncoghi, Daniele Continenza, Emanuela Facchin, Antonio Geloso, Laura Tramonti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.