IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Aperte le iscrizioni per il corso di “Tecnico di monitoraggio e gestione del territorio e dell’ambiente” foto

È accessibile gratuitamente a tutti i laureati e diplomati d'Italia alla ricerca di un'occupazione

Fino al 12 Gennaio 2020 è possibile iscriversi al corso IFTS per Tecnico di Monitoraggio e Gestione del Territorio e dell’Ambiente”: uno degli 11 percorsi IFTS finanziati dalla Regione Piemonte tramite il Por-FSE 2014-2020, accessibile gratuitamente a tutti i laureati e diplomati d’Italia che sono alla ricerca di un’occupazione.

Per il terzo anno consecutivo ad attivare il percorso, della durata complessiva di 800, sarà il Cfpcemon di Ceva (CN) in partenariato con il Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente, Territorio e Infrastrutture del Politecnico di Torino, l’Istituto d’istruzione superiore “Baruffi” di Ceva e Ormea e molte aziende tra cui A.c.e.m., Dentis Spa, Mondo Acqua Spa e Proteo Soc. Coop.

“Il profilo di Tecnico di Monitoraggio e Gestione del Territorio e dell’Ambiente – chiarisce Bartolomeo Vigna del Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente, Territorio e Infrastrutture del Politecnico di Torino – è stato studiato per sopperire alla mancanza evidente di figure intermedie di controllo del territorio, sulla base delle esigenze reali di enti ed aziende che hanno dato il loro appoggio e che si occupano di impianti di trattamento acque e gestione rifiuti”.

Gli argomenti della formazione frontale, per un totale di 384 ore saranno: Processi di Comunicazione aziendale, Chimica, fisica tecnica e geologia, Normativa e impatto ambientale, Sistemi di monitoraggio, Trattamento e Smaltimento dei rifiuti e delle Acque reflue. All’interno del corso i partecipanti potranno anche conseguire l’Attestato di Competenza di Auditor Interno di Sistemi di Gestione Ambientale (ISO 14001:2015)

Tecnico di monitoraggio

Il periodo di alternanza dura invece 400 ore e può essere svolto all’interno di aziende, enti e studi professionali che si occupano di impianti di trattamento acque e gestione rifiuti. In questo periodo i partecipanti avranno modo di affrontare in modo diretto il mondo del lavoro, studiare e analizzare l’ecosistema e l’impatto ambientale dei processi con finalità di prevenzione dell’inquinamento.

L’Alternanza scuola-lavoro, che può essere svolta anche in apprendistato, è una modalità importante per avvicinare i giovani al mondo del lavoro poiché offre: conoscenze ed esperienze all’interno di contesti lavorativi, apprendimento concreto e correlato ai fabbisogni aziendali e strumenti di promozione della propria professionalità.

Nei due anni precedenti hanno ottenuto il Certificato Nazionale di Specializzazione Tecnica Superiore 46 Tecnici; per la maggior parte provenienti da Piemonte e Liguria ma molti sono stati anche gli iscritti provenienti dal Centro-Sud 

Un esempio è Rosangela, 28 anni, di Viterbo, laureata in Geologia a Roma.

Tecnico di monitoraggio

“Cercando lavoro, senza successo, ho scoperto dell’esistenza di questo corso. Tutti mi chiedevano se avevo esperienza e ho pensato che fosse un’opportunità per farmi appunto, un’esperienza. Mi sono trasferita per alcuni mesi in Piemonte, sono tornata a Viterbo dove ho svolto lo stage all’interno di un’azienda che si occupa di riciclaggio e smaltimento rifiuti e qui mi hanno affidato un progetto molto interessante di ricerca e monitoraggio utilizzando le api. Sono tornata per l’esame e dopo il corso ho ricevuto alcune richieste. Mi sono sentita molto più sicura durante i colloqui in azienda e ho avvertito da sola la differenza tra il prima e il dopo… e infatti mi hanno richiamato”.

Il 13 gennaio è fissata la data per la selezione dei candidati. I posti disponibili sono 30. 

Per informazioni dettagliate potete telefonare in orario di ufficio a CFPCemon n. 0174-701284 oppure visitare il sito web .

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.