Incarico

Finale Ligure, fondazione Famiglia Baracco onlus: avviso pubblico per la carica di consigliere

Si aprono i termini per la presentazione delle candidature

comune finale

Finale Ligure. Si aprono i termini per la presentazione delle candidature alla carica di consigliere della fondazione Famiglia Baracco onlus per il periodo 2024 – fine mandato amministrazione Berlangieri. Avviso del Comune di Finale Ligure per l’iter relativo alla nomina.

La fondazione ha la propria sede legale proprio a Finale Ligure in via Pertica n. 29.

La fondazione svolge la propria attività nell’ambito territoriale del Comune di Finale Ligure ed intende perseguire le seguenti finalità: solidarietà sociale al servizio della collettività; promozione culturale; realizzazione di luoghi di aggregazione e/o ristrutturazione del patrimonio artistico culturale.

Il Consiglio di amministrazione è composto da tre membri, compreso il presidente e il vice presidente. La carica di consigliere di Amministrazione è gratuita.

I consiglieri sono nominati con provvedimento del Sindaco di Finale Ligure, secondo i criteri adottati ai sensi dell’art. 50, comma 8 del TUEL, per la nomina dei rappresentanti del Comune di Finale Ligure presso Enti, Aziende ed Istituzioni (Deliberazione di Consiglio n° 39 del 26.06.2024). Segnatamente, ai sensi dell’art 1, degli Indirizzi espressi con la succitata Deliberazione di Consiglio, i rappresentanti devono avere i seguenti requisiti:
– possedere i requisiti di eleggibilità alla carica di Consigliere Comunale;
– possedere, in relazione alla natura dell’incarico da ricoprire, una adeguata competenza, per studi o esperienza, desumibile dal curriculum vitae;
– non avere conflitto di interesse con le mansioni e le funzioni inerenti all’incarico, tenuto conto delle attività e professioni abitualmente svolte;
– non essere in rapporto di coniugio, parentela o affinità fino al quarto grado con il Sindaco;
– non avere incarichi o consulenze presso l’Ente per il quale è disposta la nomina;
– non trovarsi in alcuna delle posizioni di incompatibilità o di incompatibilità alla nomina previste dal D.Lgs. 8-4-2013, n. 39;
– per le nomine si applica la carta di avviso pubblico.

Per le nomine sono valutate adeguatamente le diverse realtà sociali e giovanili, nonché economiche e culturali cittadine e le condizioni di pari opportunità tra uomo e donna, privilegiando il rinnovo dei rappresentanti.

Il termine di presentazione delle candidature, corredate da curriculum vitae, è fissato a venti giorni dalla pubblicazione del presente avviso pubblico.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.