Dietro le quinte

Albenga, manovre politiche a palazzo. Distilo fonda il gruppo misto: futuro in Forza Italia o Fratelli d’Italia?

Nasce ufficialmente “per trovare un’identità politica reale dopo l’esperienza civica”, ma le voci parlano di “un tentativo di attirare i consiglieri di Tomatis fuori dalla maggioranza”

Diego Distilo

Albenga. Il primo “scossone” a palazzo arriva ad appena un mese dalle elezioni comunali. E a confezionarlo è il consigliere di minoranza Diego Distilo, che ha deciso, come confermato dallo stesso ai microfoni di IVG, di fondare un gruppo misto all’interno del consiglio comunale di Albenga. 

Come da regolamento, in quanto fondatore, Distilo ne sarà anche capogruppo e se da una parte, come prassi, c’è una motivazione ufficiale, che leggerete a breve, le voci si rincorrono per i vicoli della Città delle Torri. 

Voci che parlano di “alcuni malumori all’interno della maggioranza del Tomatis bis” dove non mancano, complici le tre liste civiche a suo supporto, anche diverse anime legate storicamente al centrodestra. 

E la fondazione del gruppo misto, dunque, “sarebbe un tentativo della minoranza di lavorare dietro le quinte per cercare di riportare ‘a casa’ i transfughi di cdx”, ma anche “di offrire agli eventuali scontenti un porto sicuro in cui approdare per indebolire la maggioranza”. 

“Confermo che ho deciso di fondare il gruppo misto, – ha dichiarato Distilo, – Lo faccio perché dopo le elezioni avvenute grazie alla lista civica ‘Aria Nuova per Albenga’, dobbiamo cercare un’identità politica reale”.

Il gruppo misto, dunque, al di là del braccio di ferro tra maggioranza e minoranza, dovrebbe essere il trampolino di lancio per un rientro di Distilo, questa volta concreto e non solo in termini di alleanze elettorali, nei partiti di centrodestra. 

Complici l’assenza in consiglio, figlia della scelta degli elettori, e abboccamenti mai avvenuti, sembra ovvio e scontato escludere la Lega. 

Mentre viene rilanciata con forza l’ipotesi di un rientro di Distilo in Forza Italia, punto di partenza della sua carriera politica, ma non si può dimenticare l’adesione dello stesso Distilo a Fratelli d’Italia per le ultime elezioni regionali, in cui era stato il candidato di Fdi per la zona ingauna. 

Entrambe ipotesi non confermate, ma nemmeno scartate dal diretto interessato: “Forza Italia è il partito di centrodestra a cui mi sono sempre sentito più vicino e non lo nego, ma ho anche un discorso aperto con i vertici di Fratelli d’Italia a Roma. Confermo l’intenzione, ma non so ancora quale sarà esattamente il futuro politico, lo vedremo a breve”, ha spiegato Distilo. 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.