Recidiva

Sorpreso a rubare in un campeggio: 24enne arrestato dai carabinieri, è il secondo colpo in pochi giorni

Era già stato arrestato poche ore prima per un furto in un residence

carabinieri militare arma volante notte sera generica

Ceriale. Ieri pomeriggio i carabinieri della stazione di Albenga sono intervenuti nel campeggio “Camping Delphis” di Ceriale e hanno nuovamente arrestato in flagranza di reato, per furto aggravato, un ragazzo, 24 anni, magrebino, responsabile di diversi furti all’interno del residence “Aurora” di Albenga.

In particolare, i militari intervenuti su segnalazione telefonica del titolare del campeggio, hanno fermato il ladro che si era poco prima introdotto all’interno di una delle roulotte forzandone la porta e rubando vari generi alimentari.

Il proprietario del campeggio riferiva che durante la notte precedente, il 24 enne si era introdotto per ben due volte all’interno della struttura tentando di rubare delle bottiglie di alcolici, per poi essere stato sorpreso ed allontanato dalla vigilanza.

Nei giorni scorsi nel residence “Aurora” di Albenga aveva rubato nelle camere degli ospiti vestiti, preziosi e generi alimentari. Anche in quella circostanza il giovane era stato arrestato in flagranza di reato dai militari della stazione di Albenga e portato davanti al gip del tribunale di Savona che aveva disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia.

A distanza di poche ore il 24enne è tornato a colpire, questa volta per lui l’accusa è anche quella di avere violato il divieto di ritorno nella provincia, oltre al furto commesso con l’aggravante della recidiva.

All’atto dell’arresto i carabinieri hanno recuperato la refurtiva che è stata restituita ai legittimi proprietari. Questa mattina è stato accompagnato davanti al gip del tribunale di savona che, all’esito dell’udienza di convalida dell’arresto e rito direttissimo, ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.