Lettera al direttore

Lettera

Savona, una residente in via Turati: “Prima un cratere, poi una gettata di catrame. In scooter rischi di finire sul terrazzo di qualcuno”

"Ma se invece di progetti ambiziosi come "capitale italiana della cultura", mettessimo in ordine ciò che in ordine non è?"

buche asfalto savona
Foto d'archivio

Savona. Spero vivamente che qualcuno pensi a sistemare le strade in tempi umani. In Via Turati a Savona abbiamo avuto un cratere a cielo aperto per giorni, cartelli con avvisi di divieto di parcheggio nella zona circostante fino a “fine lavori” e poi?

La solita palettata di catrame informe, gettata lì senza la minima cura e, per l’ennesima volta ci troviamo di fronte alla classica “toppa”.

Nella nostra via ed in Via Scotto, a seguire, non c’è un pezzo di asfalto uguale all’altro e non intendo di colori differenti ma livelli differenti.

Se hai la fortuna di finire con una ruota dello scooter tra due giunture, rischi di trovarti nel terrazzo di qualcuno, pronto per un caffè.

Ma se invece di progetti ambiziosi come “capitale italiana della cultura”, mettessimo in ordine ciò che in ordine non è?

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.